Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Conclusione

 

Conclusione

L'Italia si appresta a compiere il centenario di presenza scientifica nell'Artico. La nostra impronta è andata progressivamente consolidandosi, grazie alla qualità e all’ampiezza delle attività di istituzioni come CNR, ENEA, INGV, OGS, le università e altri centri di eccellenza scientifica.

Coerentemente, l'Italia intende approfondire in materia ogni ambito di cooperazione, sia nella sfera multilaterale (nel Consiglio Artico, così come negli altri forum) sia a livello bilaterale, con i singoli Paesi artici.

Sul piano interno il Governo italiano continuerà a sostenere i centri di ricerca nazionali impegnati nell’Artico e ad operare nel senso di una crescente sensibilizzazione nei confronti della società civile, in un’ottica di piena disponibilità a collaborare con cittadini ed enti interessati a meglio conoscere ed approfondire questa realtà.

Ciò, naturalmente, in piena conformità ai principi ed agli obiettivi della politica ambientale  dell’Unione Europea ed agli strumenti internazionali in vigore, con particolare riferimento al tema dello sviluppo sostenibile – vale a dire, la compatibilità e la relazione sinergica tra salvaguardia dell’ambiente, sviluppo economico ed esigenze specifiche delle popolazioni indigene.


22937
 Valuta questo sito