Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Nave da ricerca polare italiana OGS Explora

 

Nave da ricerca polare italiana OGS Explora

OGS Explora , di proprietà dell’Istituto nazionale di oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS) dal 1989, è una nave di ricerca con capacità oceaniche classificata come “classe ghiaccio”, in quanto possiede le caratteristiche per poter navigare e acquisire dati anche in ambienti polari.

E’ una nave multidisciplinare, dotata sia di laboratori oceanografici e biologici che di sistemi per acquisizioni geofisiche. OGS Explora ha effettuato dieci campagne di ricerca in Antartide, quattro campagne di ricerca artiche alle Isole Svalbard ed attività di servizio alle imprese che operano nell’offshore in area artica (Canada, Groenlandia, Islanda, Norvegia, Isole Fær Øer).

La nave è lunga 73 metri, ha una stazza lorda di 1.400 tonnellate e può raggiungere una velocità di 11 nodi. E’ inserita nell’infrastruttura di ricerca europea EUROFLEETS   (flotta europea delle navi da ricerca, attualmente in procinto di diventare un’infrastruttura EFSRI  ) e MERIL   (Mappa Europea delle Infrastrutture di Ricerca): il progetto EUROFLEETS prevede anche un work package per le aree polari.  La vocazione oceanica globale dell’attività dell’infrastruttura e la specialità per le ricerche in area polare permettono l’aggregazione con comunità scientifiche internazionali.

All’inizio del 2016 OGS Explora verrà sottoposta ad un profondo refitting che interesserà sia aspetti strutturali legati alla compartimentazione della nave che la parte destinata a spazi abitativi e scientifici. Ciò permetterà un allungamento della vita operativa di circa dodici anni ed un incremento del personale scientifico imbarcabile fino a ventiquattro unità, oltre ad ampliare lo spettro operativo in campo geofisico, di oceanografia fisica e di oceanografia biologica.


21753
 Valuta questo sito