Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Sportelli regionali per l'internazionalizzazione (SPRINT)

 

Sportelli regionali per l'internazionalizzazione (SPRINT)

Sportelli regionali per l'internazionalizzazione delle imprese (SPRINT)

Quadro normativo:
l'articolo 24 del decreto legislativo n. 143/1998 ha costituito presso il CIPE una Commissione permanente per il coordinamento e l'indirizzo strategico della politica commerciale con l'estero, alla quale ha affidato il compito di promuovere la “costituzione e la diffusione territoriale di sportelli unici per le imprese e gli operatori ai fini della fruizione dei servizi e delle agevolazioni previste in materia di internazionalizzazione dalla legge”.

L’iter relativo alla costituzione degli SPRINT è stato completato dalla delibera del CIPE 4 agosto 2000, n. 91, che ha fissato la loro collocazione a livello regionale e ha indicato gli enti e gli organismi, pubblici e privati, che prendono parte alla loro attività: ICE, Simest SpA, Sace SpA, le associazioni di categoria, il sistema camerale e, più in generale, tutti i soggetti impegnati nel sostegno del sistema produttivo regionale. Inoltre, per assicurare una più efficace proiezione degli SPRINT sui mercati internazionali, la delibera del CIPE ha previsto che questi operino in raccordo con il Ministero degli esteri e la sua rete diplomatico consolare, nonché con gli uffici ICE all’estero.

Cosa sono gli SPRINT:
Sono strutture prive di personalità giuridica, collocate alternativamente presso le sedi dell’ICE, le Camere di Commercio, gli uffici delle regioni o di enti strumentali di quest’ultime.

Cosa fanno:
Forniscono alle PMI, attraverso la presenza di personale di ICE, Simest SpA, Sace SpA e delle Camere di Commercio:

  • assistenza  sulle  modalità  di  accesso  e  di  utilizzo  degli  strumenti  promozionali, finanziari e assicurativi disponibili;
  • assistenza legale, fiscale e amministrativa in materia di commercio estero;
  • supporto e guida nella selezione dei mercati esteri, nella scelta di partner in progetti di investimento.

La struttura:
Nella maggior parte delle regioni, lo SPRINT ha una sede centrale nel capoluogo, presso alternativamente gli uffici della Regione, enti strumentali di quest’ultima o le sedi dell’ICE. Alla sede centrale si aggiungono quelle periferiche, presso le Camere di Commercio, le quali costituiscono la “rete” provinciale degli SPRINT.

I partner:
In linea con quanto indicato nella delibera del CIPE, all’attività dello Sportello partecipano l’ICE, la Simest SpA, la Sace SpA e il sistema camerale, nonché i soggetti che, a livello locale, operano nel campo dell’internazionalizzazione, quali: associazioni di categoria e imprenditoriali, enti strumentali regionali, banche, enti fieristici.

I servizi erogati dagli SPRINT:
Il programma di assistenza alle PMI prevede due livelli di intervento:

il primo è rappresentato da un insieme di attività classificabili di prima assistenza, nel cui ambito rientrano essenzialmente:

a) servizi informativi:
- opportunità di affari attraverso le banche dati europee, il SIN.CE dell’ICE, i centri di assistenza alle imprese e le agenzie di sviluppo create dall’U.E. nell’Europa dell’Est, in America Latina e in Asia;
- accesso alle agevolazioni pubbliche in materia di internazionalizzazione, gestite dalla Simest SpA;
- strumenti di copertura assicurativa per i rischi all’esportazione (SACE SpA);
-programmi comunitari per l’internazionalizzazione delle PMI (Ecip, Jev, Jop, strumenti di partenariato, Eurosportelli, finanziamenti della BEI…);
- programmi  per  l’internazionalizzazione  delle  PMI  attuati  dagli  organismi  finanziari internazionali (Banca Mondiale, MIGA, BERS e banche regionali di sviluppo, …).
- regolamentazioni vigenti in materia doganale, valutaria e fiscale nei paesi esteri;
- trattamento giuridico degli investimenti nei paesi esteri;
- costituzione di società miste all’estero.
b) Servizi promozionali:
- ricerca partners;
- partecipazione a fiere e missioni all’estero;
- studi e analisi per aree paese
- attività di scouting e penetrazione sui mercati esteri.


Il secondo livello di intervento è costituito dalla cosiddetta assistenza personalizzata, che viene definita direttamente con l’impresa, in base alle sue specifiche esigenze.

Elenco sportelli operativi


37859
 Valuta questo sito