Recupero delle Opere d’arte
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Recupero delle Opere d’arte

 

Recupero delle Opere d’arte


L’Italia è tra i Paesi più colpiti dall’esportazione illegale di beni culturali e archeologici e nel tempo ha sviluppato strumenti legali, investigativi e organizzativi per contrastare questo fenomeno. Per recuperare  i beni sottratti al patrimonio italiano o di altri Paesi, la Farnesina svolge un’attività costante di raccordo e collegamento tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il suo Comitato per la Restituzione dei Beni Culturali, il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, le Rappresentanze diplomatiche italiane all’estero e quelle straniere in Italia.
Il MAE assiste il Ministero per i Beni e le Attività Culturali nelle trattative per la definizione di intese bilaterali con altri Paesi per la repressione delle esportazioni illegali e la restituzione dei beni trafugati, nel solco tracciato dalle Convenzioni internazionali UNESCO 1954, UNESCO 1970, UNESCO 2001, e UNIDROIT 1995.

Cosa bisogna fare in caso di acquisto di beni di interesse culturale, se si viene a conoscenza di uno scavo clandestino, o in caso di furto? Clicca qui.


373
 Valuta questo sito