Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Tutela e promozione della proprietà intellettuale all’estero

 

Tutela e promozione della proprietà intellettuale all’estero

La proprietà intellettuale si riferisce a un sistema di tutela giuridica del frutto dell’attività creativa e inventiva umana nel campo artistico, scientifico e industriale. I diritti di proprietà intellettuale non proteggono il bene fisico in cui la creazione o l’invenzione è contenuta, ma la creazione intellettuale in quanto tale.

Essi consentono a chi ne è titolare di utilizzare o riprodurre la creazione e l’invenzione in via esclusiva, a determinate condizioni, e di ricavarne un ritorno economico. Si tratta dunque di un bene immateriale e intangibile essenziale per il vantaggio competitivo delle imprese all’estero e per l’internazionalizzazione del sistema produttivo in un’economia globale fondata su conoscenza, creatività, ricerca e innovazione.  

I principali diritti di proprietà intellettuale (diritto d’autore, marchi, brevetti, disegni industriali e indicazioni geografiche) sono riconosciuti a livello internazionale. La loro tutela è tuttavia in gran parte demandata alla normativa nazionale. La frammentazione territoriale che ne deriva costituisce una delle sfide centrali per la competitività delle imprese che operano sui mercati esteri.

Le imprese – grandi e piccole – che fanno un utilizzo intensivo dei diritti di proprietà intellettuale costituiscono un settore vitale per l’economia nazionale. Al successo del made in Italy contribuiscono in maniera determinante gli investimenti in ricerca e innovazione, che i diritti di proprietà intellettuale delle imprese consentono di tutelare sia nell’ambito dell’organizzazione aziendale che nei confronti di concorrenti e consumatori.

All’interno di un processo che a livello nazionale vede impegnati in un lavoro di squadra numerosi attori istituzionali e privati, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, grazie al costante raccordo tra la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese e gli uffici della rete diplomatico-consolare, è impegnato a sostenere le imprese italiane all’estero nella protezione del loro capitale immateriale di proprietà intellettuale sui mercati globali. Facendo leva sul dialogo costante con le autorità preposte nei Paesi coinvolti e con le organizzazioni internazionali che operano nel settore, la Farnesina:

  • promuove azioni diplomatiche a tutela degli interessi nazionali;
  • mette in atto interventi di informazione e assistenza alle imprese italiane all’estero interessate da casi di violazione dei diritti di proprietà intellettuale;
  • sviluppa attività promozionali a favore delle eccellenze produttive italiane tutelate con diritti di proprietà intellettuale nella prospettiva di una maggiore proiezione economica, culturale e scientifica dell’Italia nel mondo;
  • assume iniziative di informazione e formazione, tra cui la guida “Tutelare innovazione e creatività all’estero”, che indica possibili soluzioni ai problemi concreti derivanti dai diversi trattamenti della proprietà intellettuale all’estero, e la partecipazione delle scuole italiane all’estero alla “Giornata Nazionale della Lotta alla Contraffazione”;
  • segue gli sviluppi dell’agenda negoziale europea e delle principali organizzazioni internazionali che si occupano della materia;
  • partecipa alle attività di coordinamento nazionale in seno al Consiglio Nazionale per la Lotta alla Contraffazione e all’Italian sounding.

IN EVIDENZA

A sostegno delle aziende che vogliono tutelare le loro creazioni e invenzioni in modo adeguato prima di entrare in nuovi mercati esteri, la Commissione europea ha stanziato dei fondi, gestiti da EUIPO, e in particolare ha previsto uno sconto del 50% sulle tasse di base per il deposito di marchi, disegni o modelli, fino a un importo di 1.500 € per azienda.

Approfitta di questa opportunità! Invia la tua candidatura dal 1 marzo al 31 marzo 2021.

Tutti i dettagli al link: https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/online-services/sme-fund#application-fees

“Vuoi saperne di più sul tema delle denominazioni di origine e indicazione geografiche?

La World Intellectual Property Organization organizza dei webinar per approfondire le procedure di deposito delle domande di registrazione internazionali e per evidenziare i vantaggi legali e commerciali che ne derivano.

Gli esperti dell’organizzazione saranno a disposizione per rispondere in diretta alle tue domande.

Non perdere i primi appuntamenti in lingua francese, inglese e spagnola il 16 febbraio 2021 e 9 marzo 2021.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni >>


41107
 Valuta questo sito