Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Esteri News - Il Notiziario della Diplomazia – 6 novembre 2008

 

Esteri News - Il Notiziario della Diplomazia – 6 novembre 2008

Mariangela Pira. Bentornati a Esteri News. Subito il nostro sommario con le notizie principali di questa edizione.

UPM: RIUNIONE DEI MINISTRI DEGLI ESTERI
A Marsiglia i Ministri degli Esteri si sono riuniti per discutere del tema Unione per il Mediterraneo. Vedremo qual’è lo stato dei lavori e gli spunti proposti dall’Italia.

LE RELAZIONI ITALO-LIBICHE
Il convegno Italo –libico “L’accordo fra Berlusconi e Gheddafi: un fatto storico per la cooperazione italo-libica, un ponte nuovo tra l’Europa e l’Africa” per una nuova e  più prolifica  relazione tra i due Paesi.

ESTERI.IT PARLA ARABO
Siamo stati alla presentazione della versione in arabo del sito www.esteri.it. L’iniziativa sottolinea l’attenzione che il Ministero degli Esteri riserva a tutto il mondo arabo

GLI APPUNTAMENTI ESTERI
Parleremo del vertice italo-russo in programma a Mosca e della Mostra di Raffaello a San Pietroburgo.

LA COPERTINA DI OGGI 

UpM, Riunione dei Ministri degli Esteri

Mariangela Pira. A Marsiglia a margine del Gymnic, cioè l’incontro tra i Ministri degli Esteri dell’Unione Europea, si è discusso dell’Unione per il Mediterraneo. Serve l’impegno concreto di tutti affinché l’UpM si concretizzi diversamente dal Processo di Barcellona. Lo ha sostenuto il Ministro degli Esteri Franco Frattini alla riunione dei Capi delle diplomazie dei 43 membri dell’Unione del Mediterraneo, primo appuntamento politico dopo la sua nascita, lo scorso 13 luglio. Quali i temi toccati nel convegno e soprattutto quale ruolo, quali gli spunti proposti dall’Italia. Ne abbiamo parlato con il Ministro Frattini. Sentiamo.
Franco Frattini. Noi abbiamo pensato che le istituzioni internazionali vadano riformate e tra queste il G8. E quindi la futura presidenza italiana del G8 illustrerà le sue proposte prima in una sede europea, in un consiglio straordinario anche informale, e poi le coordineremo con gli americani. Terrorismo e diritti saranno la base per una sorta di Schengen  euro-atlantica, un grande spazio comune, più lotta al terrorismo, più collaborazione per la sicurezza, e più garanzie per i diritti individuali.

LE NOTIZIE DI OGGI

V FORUM DI DIALOGO ITALO-TURCO
Mariangela Pira.  Si è tenuto a Roma il Forum Italo-Turco. Il Gruppo UniCredit in collaborazione con la rivista di geopolitica Limes e con la rivista East e il Centro Studi Strategici SAM del Ministero degli Affari Esteri turco lo organizzano sin dal 2004. Rispetto agli altri fori quello con la Turchia non presenta un carattere istituzionale ma vi è un costante scambio informativo tra gli organizzatori e il Ministero degli Esteri che svolge un’azione di sostegno e incoraggiamento, dato il forte rilievo dei temi trattati e la qualità dei partecipanti.

CONVEGNO ITALO-LIBICO

Mariangela Pira.  La scorsa settimana presso la Sala Conferenze Internazionali della Farnesina si è svolto il Convengo Italo-Libico dal titolo “L’accordo tra Berlusconi e Gheddafi: un fatto storico per la cooperazione italo-libica, un ponte nuovo tra l’Europa e l’Africa” organizzato dalla Fondazione Medidea e dalla Fondazione Gheddafi. Hanno partecipato importanti personalità italiane e libiche. Sentiamo sui rapporti tra i due Paesi il Ministro degli Affari Esteri Frattini.

Franco Frattini. Vogliamo dare un segnale politico, che il Parlamento italiano a larghissima maggioranza conferma amicizia e sostegno alla Libia e al popolo libico.

Giornalista. Ci sono ancora dei nodi comunque da sciogliere nei rapporti.

Franco Frattini. Noi abbiamo ancora un capitolo aperto: negoziare sui risarcimenti e sui rimborsi alle imprese italiane e ai cittadini italiani espatriati. Lo faremo con moderazione, lo faremo lavorando insieme. La Libia non ha detto di no, ma ovviamente ci vuole tempo.
Mariangela Pira. Ed è intervenuto anche il primogenito del Colonnello Mohammar Gheddafi, Saif-al-Islam  che ha toccato uno dei temi principali. Per Saif-al-Islam  è necessario fare un passo in avanti che non venga rappresentato solo dal petrolio e dal gas. Vorremmo che gli artigiani – ha detto – e gli esperti italiani nel settore dei servizi possano tornare in Libia per aprire piccole e medie imprese. Sentiamolo.

Saif-al-Islam.  Adesso sono eccellenti, specialmente dopo la firma dell’Accordo, del Trattato. Penso che siano eccellenti.

Giornalista. E per il futuro Lei cosa prevede nelle relazioni con l’Italia, pensa che ci potranno essere maggiori investimenti?

Saif-al-Islam. Sì, ma non per il fatto che siamo vicini geograficamente o perché abbiamo relazioni storiche, ma perché i Libici prediligono avere relazioni con gli italiani e non possiamo impedirlo. Tutti noi vogliamo fare business con gli italiani, venire in Italia, formarci in Italia; ci piace consumare prodotti italiani,  e questa è la  verità.

Mariangela Pira. I lavori sono stati moderati dal senatore Giuseppe Pisanu, Presidente della Fondazione Medidea. Che cosa può fare la Fondazione per dare un’ulteriore spinta a questa relazione. Sentiamo.

Giuseppe Pisanu. Questo Trattato cambia completamente le cose nel senso che apre orizzonti vastissimi senza più remore  di alcun genere alla collaborazione tra l’Italia e la Libia e ci consente di sistemare un contenzioso aperto da troppo tempo. L’altro aspetto importante è che il rapporto italo-libico in questo mondo diventa anche un ponte tra l’Europa e l’Africa e su questo ponte possono passare molte buone cose per il futuro dell’area mediterranea.

PUCCINI MARATHON, IIC TOKYO

Mariangela Pira.  Gli artisti del Festival Puccini sbarcano in Giappone per il grande happening  della maratona musicale pucciniana per celebrare i 150 anni dalla nascita di Puccini e per presentare la 55ma  edizione del Festival di Torre del Lago, la terra di Giacomo Puccini. Il programma si colloca nella serie di iniziative all’estero organizzate dalla Fondazione Festival Pucciniano in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri attraverso la rete delle Ambasciate, degli Istituti Italiani di Cultura per i 150 anni dalla nascita del celebre compositore. Una tappa in quel Giappone che ispirò Puccini, dunque, per la tourné invernale del Festival torrelaghese: il 1°, il 2, il 3 novembre all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo. Una intensa tre giorni che vedrà impegnati gli artisti del Festival Puccini, Torre del Lago nella messa in scena di “Le donne” di Giacomo Puccini e sarà inaugurata la Mostra “Madama Butterfly, storia della farfalla di Nagasaki”. Tra gli eventi, la consegna del Puccini International Award al compositore giapponese Shigeaki Saegusa.

CANALE DIPLOMATICO

Esteri.it parla arabo

www.esteri.it ancora una volta gioca d’anticipo e lancia la sua versione in arabo. L’iniziativa che potrà contribuire a far conoscere all’opinione pubblica araba l’Italia e la sua politica estera sottolinea l’attenzione che il Ministero degli Affari Esteri riserva a quest’area del Mediterraneo e a tutto il mondo arabo. Di rilevanza strategica per la politica estera del nostro Paese, anche alla luce del varo dell’Unione Mediterranea. Alla presentazione ovviamente abbiamo partecipato e sentiamo anzitutto il Ministro Frattini.

Franco Frattini. La lingua araba rappresenta un mondo, rappresenta un mondo a cui ci legano tradizioni di cultura, di rapporti politici, ad esempio nel grande bacino del Mediterraneo. Pubblicare quindi in arabo il sito internet del Ministero degli Esteri è un gesto di amicizia ma anche di rispetto verso una cultura, verso Paesi con il quali l’Italia vuole avere, ha ed avrà, direi, relazioni privilegiate a tutto campo.

Mariangela Pira. Il Consigliere Giuseppe Scognamiglio del Servizio Stampa della Farnesina ci spiega  quali sono le novità di questo sito

Giuseppe Scognamiglio. Abbiamo pensato che fosse necessario rivolgersi alla sponda sud del Mediterraneo che tradizionalmente è uno degli assi della nostra politica estera, abbiamo tradizioni e vincoli culturali secolari; dato il forte investimento in nuove tecnologie, in particolare al nostro portale come strumento di comunicazione per comunicare la politica estera ai cittadini, alle imprese ma anche agli stranieri, abbiamo ritenuto fosse importante privilegiare in particolare questa lingua, per raggiungere il mondo in espansione degli internauti del mondo arabo.

Giornalista. In particolare, a che pubblico vi rivolgete?

Giuseppe Scognamiglio. Innanzi tutto è un obiettivo di tipo divulgativo, non vogliamo fare un sito per specialisti, l’obiettivo è cercare di raggiungere tutte le persone intellettualmente curiose di imparare, conoscere, apprendere sulla politica estera italiana, su quello che è il ruolo del nostro paese nel mondo.

Giornalista. Quindi può essere un modo di avvicinare le due sponde

Giuseppe Scognamiglio. E’ decisamente un modo, un piccolo contributo alle tante iniziative, che ci sono, di dialogo per la reciproca comprensione e conoscenza e noi speriamo vivamente che questo sia uno strumento, anche con l’aiuto poi  degli stessi internauti; noi avremmo intenzione di creare una parte un po’ interattiva anche  raccogliendo suggerimenti e consigli per migliorare e ampliarlo…….

Appuntamenti esteri
L’agenda della settimana

Mariangela Pira. Ci colleghiamo con Roma per la consueta agenda della settimana, per noi Pasquale Ferrara, Capo dell’Ufficio Stampa della Farnesina, grazie per essere con noi Ministro, bentornato

Pasquale Ferrara. Grazie a lei

Mariangela Pira. Dunque, parliamo di Russia questa volta. Avrà sicuramente visto, ma la borsa russa ha festeggiato davvero, quella che è stata l’elezione americana con un +11%. Domani un importante appuntamento che ci vede protagonisti, di che cosa si discuterà?

Pasquale Ferrara. E’ un’altra tappa del partenariato strategico che l’Italia ha ormai avviato da qualche anno con la Russia. Si tratta di un vertice che sarà guidato da due Capi di Governo e vedrà la partecipazione di molti ministri: il Ministro degli Esteri, i Ministri degli Interni, il Ministro dello Sviluppo Economico, il Ministro della Cultura a dimostrazione, diciamo, di quanto sia ampio lo spettro delle nostre relazioni con la Russia.  Qui parliamo però anche di cose molto concrete, parliamo dell’interscambio che si aggira sui 24 miliardi di dollari all’anno, parliamo anche di trattati che riguardano la vita quotidiana anche nella nostra società: per esempio mi piace ricordare che sarà firmato un accordo per regolare la spinosa questione delle adozioni da una parte a dall’altra, anche un protocollo di collaborazione nella lotta contro il narcotraffico.

Mariangela Pira. Ecco a proposito di cose concrete Ministro comunque la Russia spesso ha una posizione difficile anche in Europa. Che ruolo l’Italia, in tal senso, può giocare per cercare anche di permettere alla Russia di colloquiare meglio con gli altri?

Pasquale Ferrara. Noi con la Russia abbiamo avviato una riflessione già da tempo che si articola su tre versanti: innanzitutto cercare di portare a conclusione il Trattato di collaborazione tra la Russia e l’Unione Europea che è fermo ormai da troppo tempo, ad avviso dell’Italia, e quindi avviare questa cooperazione più intensa con la Federazione Russa. In secondo luogo abbiamo molte cose da fare in comune e insieme soprattutto in tutta l’area cosiddetta del “vicinato europeo”: parliamo delle regioni del Caucaso ma parliamo anche dell’Asia centrale e su questo la Russia è un partner indispensabile. Infine, e questo si collega anche al fatto che l’Italia nel 2009 avrà la Presidenza  del G8, dobbiamo coinvolgere maggiormente  la Russia nella riforma della governance globale sia delle istituzioni finanziarie sia delle istituzioni politiche a carattere multilaterale come ad esempio le Nazioni Unite.

Mariangela Pira. Bene ad ultimo ricordiamo anche un altro importante appuntamento per chi ama l’arte soprattutto, la mostra di Raffaello a San Pietroburgo

Pasquale Ferrara. Si, si tratta in realtà del canone della bellezza secondo Raffaello. Che cos’è accaduto? Che soprattutto nel secolo 17°-18° ci sono stati molti pittori validi russi che hanno in qualche modo tentato di imitare lo stile di Raffaello e quindi ci sarà un’esposizione su questo tema cioè i canoni estetici secondo Raffaello così come sono stati tradotti da pittori russi. E questo ci sembra diciamo un ulteriore segnale a dimostrazione del fatto che tra i due paesi le relazioni sono antiche, solidissime e si articolano in settori come la cultura e non solo nel settore dell’economia  o dell’energia.

Mariangela Pira. Bene grazie a Pasquale Ferrara, Capo Servizio Stampa Ministero Affari Esteri. Grazie mille e a presto


LE OPPORTUNITA’


Mariangela Pira. Eccoci giunti allo spazio dedicato alle opportunità più interessanti segnalate dal Ministero degli Esteri. Nel sito internet in sovrimpressione potete vederle voi stessi nella sezione opportunità. Troverete informazioni  utili per le imprese italiane che operano all’estero su bandi, gare d’appalto e grandi progetti nei diversi Paesi del mondo ma anche link alle occasioni di stage e borse di studio estere per la formazione dei nostri giovani e le opportunità per accrescere la propria professionalità in ambito internazionale.

Visitando il sito conoscerete le modalità per usufruire di questi servizi. Se volete, potete anche iscrivervi, nella parte interattiva del sito, alla Newsletter o al servizio gratuito sms, in modo da essere costantemente aggiornati.
 
Tra le opportunità di oggi vi segnaliamo la nuova versione on line della Banca dati per le candidature internazionali presso le stesse  Organizzazioni internazionali, consultabile all’indirizzo in sovrimpressione: https://www.esteri.it/ooiiweb.

Dotata di una nuova veste grafica, la nuova Banca Dati prevede una sezione riservata agli iscritti e uno spazio dedicato alle news. Offre inoltre la possibilità di visionare, in maniera più agevole i posti vacanti segnalati dalle Organizzazioni e quelli ritenuti di maggiore interesse per l’Italia. E’ inoltre uno strumento fondamentale per consentire al Ministero degli Affari Esteri il monitoraggio della presenza di funzionari italiani negli Organismi Internazionali

Avvisi di gara

E adesso passiamo invece alle opportunità per le imprese

Nuovo avviso di gara Peru’ – FIP (Fondo Italo Peruviano) un concorso per selezionare alcuni progetti importanti in Perù. La scadenza è il 10 dicembre 2008.
Un altro  Avviso di gara Commodity Aid Tunisia – Lotti n. 33 e n. 34
Termine: 22 dicembre  2008
Il Governo della Repubblica Tunisina ha dato mandato ad Agmin Italy srl di bandire proprio una gara pubblica per la fornitura di beni e servizi connessi, a favore del Ministero della Sanità. Importo totale stimato per questa gara è pari a circa 1.600.000,00 euro.
Ricordiamo l’oggetto: Beni per i settori di rianimazione, di ginecologia e di stomatologia e poi i mezzi di trasporto.
I contatti, li vedete in sovrimpressione,  sono:
Agmin Italy srl
Vicolo Trave, 4
37121 Verona
Attenzione Sig.ra Elena Piva
Tel 045.8679200 – Fax 045.8009215
E-mail: agmin@agmin.it

E’ tutto dunque anche per le opportunità, vi rimando  per ulteriori informazioni su quanto è stato detto in questa puntata al sito internet: www.esteri.it  avrete l’occasione di rivedere questa puntata ma anche le altre puntate di Esteri News.
Grazie per averci seguito e alla prossima settimana


669
 Valuta questo sito