Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Esteri News - Il Tg della Diplomazia Italiana – 23 luglio 2009

 

Esteri News - Il Tg della Diplomazia Italiana – 23 luglio 2009

Il Forum Economico Finanziario per il Mediterraneo 
L’importanza e l’integrazione dell’area euro-mediterranea al centro del “Forum economico-finanziario per il Mediterraneo” promosso a Milano da Regione Lombardia, Comune di Milano, Camera di Commercio, Promos e Ministero degli Esteri

Telecom firma accordo in Brasile con Governo 
Telecom Italia ha firmato un importante accordo in Brasile con il Ministero delle Comunicazioni nel campo della Cooperazione tecnica. Servirà a gestire le crisi provocate dalle calamità pubbliche.

L’olio di oliva in Libano 
Migliorare la produzione di olio d’oliva in Libano. E’ il progetto che la Cooperazione italiana ha messo in campo per riqualificare il settore agricolo libanese. Le imprese italiane forniranno tecnologia e know how.

Country Presentation Senegal e Sierra Leone
Si è tenuta alla Farnesina l’ultima delle “Country Presentation” dei
Paesi dell’Africa Sub-Sahariana. E’ stata la volta di Senegal e Sierra Leone. Numerose le opportunità per le aziende italiane.

Storie di Copertina

Il Forum Economico Finanziario per il Mediterraneo

Mariangela Pira.  Siamo qui a Piazza Affari, la Borsa italiana; il 20 e 21 luglio si è tenuto il Forum Economico e Finanziario sul Mediterraneo. Un Forum il cui ruolo centrale lo ha avuto proprio il nostro paese nell’organizzare, anzitutto a Milano, questo evento ma soprattutto nel proporre questa città come Segretariato Generale dell’Unione per  il Mediterraneo, pensata dal Presidente Sarkozy. E dunque tantissimi i protagonisti dal punto di vista delle Istituzioni: ha inaugurato i lavori il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e, vedete nelle immagini, il Ministro degli Esteri Franco Frattini ha concluso i lavori di questo importantissimo Forum.

Franco Frattini. Ministro degli Esteri – Il Mediterraneo deve diventare una regione integrata sotto il profilo economico ma, evidentemente, il tema del come affrontare la crisi  evitando le tendenze del protezionismo, è forse il primo dei grandi problemi che questa integrazione economica euro-mediterranea deve affrontare.

Mariangela Pira. Adesso sentiamo le interviste che abbiamo realizzato. Sentirete alcuni dei più importanti amministratori delegati in queste interviste. Sentiamo.

Piero Gnudi. Presidente Enel – L’Europa ha interesse ad un forte rilancio nel Mediterraneo. In questo senso va l’iniziativa del Presidente Sarkozy che fa seguito agli accordi di Barcellona del ’95, che però ha avuto poche conseguenze pratiche. Io penso che questa è un’occasione che l’Unione Europea non si può perdere e l’Italia deve essere partecipe, in prima persona, di questo importante rilancio.

Umberto Quadrino. Amm. Del. Edison -  I flussi dell’energia passano attraverso il Mediterraneo, basti pensare ai progetti che abbiamo in corso, con l’Algeria c’è il gas che attraversa il mare Mediterraneo dall’Algeria alla Sardegna, attraverso tutta la Sardegna, poi il Tirreno e arriva in Toscana: sono 8 miliardi di metri cubi che saranno disponibili a partire dal 2014-2015.

Paolo Zegna. Vice Pres. Confindustria - Ci dimentichiamo forse che il Mediterraneo, oltre ad essere vicino, è già oggi oggetto dell’11% delle nostre esportazioni. Abbiamo già una quota molto significativa, pari a quella della Francia e pari, quasi, a quella della Germania. Abbiamo incrementato le nostre esportazioni nel 2008 del 18% ed è un’area che  effettivamente può diventare strategicamente importante, non solo per le grandi aziende che finora sono quelle che maggiormente hanno sviluppato queste interconnessioni, ma è un’area che potrebbe essere anche più vicina e più facile da raggiungere per le piccole e medie imprese.

Michele Perini, Presidente Fiera Milano - Oggi si sono visti e incontrati operatori, banchieri, fiere  e quindi c’è stato un incontro a più spazi, diciamo, dove le imprese potranno quindi infilarsi in questi varchi che abbiamo aperto e che speriamo che possano portar loro un incremento del lavoro, perché ricordiamolo a tutti, siamo ancora in un momento di grandissima crisi.

Roberto Formigoni. Presidente Regione Lombardia - Il Ministero degli Esteri ha sposato questa iniziativa e quest’anno l’edizione è ai massimi livelli.

Mariangela Pira. Un’altra esclusiva invece  è stata quella con il Presidente di Finmeccanica Pierfrancesco Guarguaglini.

Pierfrancesco Guarguaglini. Presidente di Finmeccanica - Obiettivo di Finmeccanica è sicuramente espandersi in quest’area, dato che è molto vicina  a noi  e dato che noi siamo già presenti in molti di questi paesi, non solo africani ma anche europei: basta pensare alla Grecia, dove siamo presenti, alla Spagna dove abbiamo altre attività, anche nelle società. 


Le Notizie di Oggi

Maire Technimont ad Abu Dhabi

Mariangela Pira. Le notizie di oggi: Maire Technimont in joint venture con Japan  Gas Corporation si è aggiudicato uno dei più grandi progetti di sviluppo gas al mondo ad Abu Dhabi. Il contratto permette la fornitura di sevizi di ingegneria, costruzione ed avviamento avviamento dell’impianto Habshan 5, del valore di 4.7 miliardi dollari. Evidentemente le commesse, anche quelle precedentemente assegnate a Technimontl negli Emirati Arabi sono ottenute, oltre che alla elevata qualità dei servizi offerti dall’azienda, anche mediante  il sostegno fornito dal Governo italiano e dall’Ambasciata d’Italia ad Abu Dhabi. “La più grande commessa che ci è mai stata affidata”, ha commentato in queste immagini che vedete il Presidente e Ad Fabrizio di Amato.

Fabrizio Di Amato. Pres. e Ad. Maire Technimont -  La nostra politica  è sicuramente, in primis, di mantenere il nostro brand e la nostra capacità  di fare e, quindi, la capacità di fare è portare a casa dei risultati.

Telecom: buone notizie dal Brasile

Mariangela Pira.  Buone notizie in arrivo per Telecom dal Brasile. Il Ministro delle Comunicazioni brasiliano e il gruppo hanno firmato un accordo di cooperazione tecnica per la gestione delle crisi e le calamità pubbliche, alla presenza del Ministro delle Comunicazioni  Costa e del Presidente della Società Gabriele Galateri di Genola  che vedete nelle immagini. Galateri ha detto che “l’esperienza del Gruppo Telecom nell’ambito della gestione di crisi ambientali può contribuire affinché la popolazione, in situazioni di rischio, possa beneficiare dei sistemi di telecomunicazione. Questa è un’altra dimostrazione dell’impegno assunto da Telecom Italia e da TIM nel Paese”. Alla presenza dell’Ambasciatore Valensise è stato siglato questo documento che come principale obiettivo ha la definizione delle direttrici i nell’ambito delle telecomunicazioni, per la gestione delle crisi provocate da calamità pubbliche.

L’olio d’oliva in Libano

Mariangela Pira.  In questo periodo di crisi economica la Cooperazione in Libano guarda al futuro, alla valorizzazione e al rilancio di settori sottovalutati in vista di una partnership con il Sistema Italia. In particolare la Cooperazione sta lavorando con quattro progetti che investono tutta la filiera dell’olio d’oliva per migliorarne la qualità e competitività. L’olivicoltura è una delle più rilevanti attività produttive del Libano. La produzione d’olive oscilla dalle 70-80 mila tonnellate alle 150-160 mila con una produttività media per ettaro di circa 2 tonnellate. I sistemi produttivi sono pero’ inadeguati e circa il 50% delle piantagioni è ormai scarsamente produttiva. La   Cooperazione  dunque lavora ad un piano di riqualificazione del settore olivicolo libanese che offre opportunità per le imprese italiane soprattutto per quanto riguarda e know-how e il trasferimento di tecnologia, in un settore in cui l’Italia è il secondo produttore mondiale per quantità e leader per qualità di prodotto.

Alessi in Tea&Coffee Towers

Mariangela Pira. Design e arte protagonisti a Taipei grazie ad una società italiana. Il Taipei Fine Arts Museum espone Tea & Coffee Towers, un progetto realizzato dal gruppo del made in Italy Alessi, e guidato dal designer Alessandro Mendini, che presenta le proposte creative del servizio da tè e da caffè interpretati da 22 architetti da 10 diversi paesi, dalla fase di progettazione al prototipo. Architetti che esplorano nuove strade di sviluppo del design contemporaneo. Il design italiano è la sintesi di artigianato tradizionale, arte moderna, talento individuale, materiali naturali  e tecnologia. Per questo Made in italy è sinonimo di eccellenza. La mostra a Taiwan dall’8 luglio al 23 agosto.


Canale Diplomatico

Country Presentation: Senegal – Sierra Leone

Valeria Fornarelli. Una maggiore interazione fra attori economici africani e italiani per una cooperazione bilaterale solida. E’ questo l’obiettivo della Country Presentation: Senegal – Sierra Leone, tenutasi il 21 luglio alla Farnesina.
E’ il terzo evento di una serie di presentazioni-Paese che il Ministero Affari Esteri sta organizzando dallo scorso febbraio e che vede coinvolte istituzioni, associazioni di imprese dei vari settori di interesse economico tra cui agricoltura, infrastrutture, industria meccanica e della pesca, telecomunicazioni e turismo.

Franco Frattini – Ministro degli Esteri. Oggi noi dobbiamo tradurre questa attenzione strategica in una ricerca di nuove forme di scambio e di investimento.

Antonio Massoli Taddei – Sace. Noi supportiamo gli investimenti diretti in Africa e in tutto il mondo e le esportazioni italiane. Come anche gli investimenti in Italia e l’ampliamento degli impianti per facilitare l’accesso ai mercati esteri. Quindi abbiamo una gamma di strumenti molto ampia che spazia dalle agevolazioni bancarie, nel senso che noi ci assumiamo rischi, condividiamo rischi con le banche per poter concedere finanziamenti  alle imprese italiane, soprattutto quelle che ne hanno più bisogno in questo momento di crisi. E poi arriviamo alla copertura degli investimenti all’estero, coprendo i soli rischi politici e alla copertura delle esportazioni. Quindi merci e servizi esportati: copriamo tutti i rischi legati al pagamento di queste merci.

David O. Carew – Ministro Commercio e Industria, Sierra Leone. Noi abbiamo incontrato diverse imprese italiane alle quali abbiamo illustrato i settori in cui possono investire. Credo che adesso il prossimo passo debba essere fatto a un livello superiore, cioè relativo all’organizzazione degli incontri bilaterali, per dare informazioni di ogni tipo, per approntare degli appuntamenti con l’obiettivo proprio di far venire i rappresentanti di diverse imprese italiane a visitare la Sierra Leone.

L’Agenda della Settimana

Gianni Marotta. Per l’Agenda della Settimana: il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, parteciperà, il prossimo 27 luglio a Bruxelles al Consiglio Europeo delle Relazioni Esterne dei Ministri degli Esteri.
Tra i punti in Agenda: la presentazione del programma della presidenza svedese, e la comunicazione sulla strategia dell’Unione Europea per il Mar Baltico, proposta dalla Commissione 2.
 
Visita in Mozambico del Sottosegretario Mantica dal 31 luglio al 2 agosto.
Mantica presenzierà alla Cerimonia di inaugurazione sul Ponte di Caia, sul fiume Zambesi.
L’opera realizzata dal Consorzio portoghese Motagil Soares da Costa e cofinanziata da Italia, Commissione Europea e Svezia.

Concorso “Crea lo spot”
Mariangela Pira.
Anche voi potete diventare autori dello spot del servizio “dovesiamonelmondo”, il servizio offerto dall’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e di supporto ai viaggiatori italiani nel mondo.
Partecipare è molto semplice: dovete andare sul sito degli Esteri crealospot, iscrivetevi e compilate la scheda di partecipazione. L’obiettivo è realizzare i primi 15 secondi che saranno seguiti dall’intervento del Ministro Frattini che spiega le finalità del sito. I filmati si accettano fino alla fine del 2009. Saranno poi le migliori clip pubblicate sul canale “Youtube” della Farnesina , su questo telegiornale e sul sito istituzionale degli Esteri.
Prima di partire per l’estero dovete sempre consultare il sito viaggiaresicuri.it e poi registrarvi, come vi abbiamo detto, sul sito dovesiamonelmondo.it. E’ importante per chi parte viaggiare sicuro. Di modo che l’Unità di Crisi della Farnesina possa  intervenire qualora si verificassero delle emergenze. Vediamo uno degli spot realizzati con il Servizio Stampa del Ministero Affari Esteri.

Spot viaggiare sicuri
1° intervistato
D. Avete preso i pannolini per il bambino?
R. Abbiamo preso tutto.
2° intervistato
D. Occhiali da sole?
R. Sempre.
Intervistati
D. Spazzolino? Biberon? Dentifricio? Pappette? Passaporto?
R. Sì.
3° intervistato
D. e vi siete anche iscritti al sito www.dovesiamonelmondo.it
R. No.
R. No.
R. Il sito non lo conosciamo.
R. Da oggi mi iscrivo.
D. Promesso?
R. Promesso.
D. Ha promesso, il marito.
R. Ha promesso.

Viaggiare Sicuri

Franco Frattini. Ministro degli Esteri. Prima di partire, iscrivetevi a www.dovesiamonelmondo.it  così l’Unità di Crisi vi aiuterà, ovviamente solo se necessario…

Mariangela Pira. Se volete fare delle proposte, critiche suggerimenti alla nostra redazione potete farlo alla nostra casella postale che è attiva: esterinews@esteri.it .
Io vi ringrazio per averci seguito e vi do appuntamento alla prossima settimana, arrivederci.


831
 Valuta questo sito