Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Incontro del Ministro D’Alema con il Ministro degli Esteri sudanese, Lam Akol

Data:

14/09/2007


Incontro del Ministro D’Alema con il Ministro degli Esteri sudanese, Lam Akol

Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri Massimo D’Alema, ha incontrato oggi alla Farnesina il Ministro degli Esteri sudanese, Lam Akol.  Nel corso dei colloqui sono stati in particolare esaminati la crisi del Darfur e il processo di pace Nord-Sud in Sudan.

Sulla crisi del Darfur, il Ministro D’Alema ha anzitutto manifestato al suo interlocutore l’auspicio che il governo sudanese compia quanto necessario per un rapido avvio della operazione di pace congiunta delle Nazioni Unite e dell’Unione Africana, varata con la Risoluzione del Consiglio di Sicurezza n.1769. Analogamente, il Ministro D’Alema ha espresso il vivo incoraggiamento italiano in vista dell’apertura il prossimo 27 ottobre a Tripoli del processo di pace concordato con il Segretario Generale Ban Ki Moon al fine di assicurare un coinvolgimento al tavolo negoziale delle fazioni ribelli del Darfur non firmatarie dell’Accordo di Abuja del 5 maggio 2006.

Il Ministro D’Alema ha espresso vivo apprezzamento al suo interlocutore per l’intenzione esposta dal presidente Bashir di porre in essere un cessate-il-fuoco all’inizio dei negoziati con le forze ribelli in Darfur, e si è augurato chetale decisione possa essere attuata quanto prima possibile anche per consentire lo svolgimento delle operazioni di sostegno umanitario alle popolazioni del Darfur.

E’ stata infine sollevata anche la questione delle difficoltà che sta riscontrando l’attuazione dell’Accordo di Nairobi fra il Nord e il Sud del Sudan, suscettibile di compromettere il processo di pace in corso. Al riguardo, i due Ministri hanno concordato sull’opportunità di avviare consultazioni a livello diplomatico in vista di possibili iniziative internazionali congiunte che possano contribuire al rilancio del processo di riconciliazione nazionale sudanese.


Luogo:

Rome

7337
 Valuta questo sito