Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dichiarazione congiunta dei Ministri degli Esteri della Repubblica Italiana e della Repubblica Araba d'Egitto

Data:

07/11/2007


Dichiarazione congiunta dei Ministri degli Esteri della Repubblica Italiana e della Repubblica Araba d'Egitto
Il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica Italiana e il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica Araba d’Egitto esprimono viva soddisfazione per l’eccellente andamento dei rapporti bilaterali in tutti i settori.
Dalle consultazioni politiche rafforzate e continue alle relazioni economico-commerciali ed industriali di primissimo livello, dall’interscambio culturale alla cooperazione allo sviluppo, dagli assidui contatti tra le società civili ai profondi legami storici tra i rispettivi popoli, il livello di partnership strategica e di interconnessione tra Italia ed Egitto ha raggiunto livelli eccellenti che possono rappresentare il motore di una maggiore e più integrata collaborazione euromediterranea.
I due Ministri condividono una visione ampiamente concorde sulle situazioni di crisi che agitano la scena mondiale, con particolare riguardo alla necessità di raggiungere una pace giusta e durevole in Medio Oriente, ed hanno convenuto di operare in stretto raccordo per contribuire alla loro soluzione.
Essi sono in particolare convinti che i conflitti e i contenziosi in atto richiedano un approccio multilaterale ed onnicomprensivo basato sul coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, rilevando che solo per questa via è possibile addivenire ad intese durature e capaci di dischiudere reali prospettive di sicurezza e di benessere collettivo, nonché di sviluppo democratico, sociale ed economico per tutti i popoli della regione.
I due Ministri hanno anche una comune visione sul modo di affrontare i vari conflitti in Africa e aspirano entrambi ad una pace duratura e alla prosperità per i popoli del continente africano.
Il Ministro D’Alema ed il Ministro Aboul Gheit convengono quindi sulla necessità di imprimere alle relazioni italo-egiziane un ulteriore impulso e di strutturarle in un meccanismo stabile di consultazioni intergovernative presiedute dal Presidente della Repubblica Araba d’Egitto e dal Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana. A tali Vertici parteciperanno i due Ministri degli Affari Esteri e i Ministri responsabili dei diversi e variegati settori della collaborazione italo-egiziana.
Tale nuovo sistema di lavoro si propone di consolidare le relazioni bilaterali esistenti aprendo nuove opportunità, esaminando congiuntamente questioni di reciproco interesse e favorendo una maggiore integrazione dei sistemi economico-sociali. A tale fine verranno conclusi accordi-quadro che disciplinano in modo più avanzato i rapporti tra i due Paesi in specifici settori.
Il primo Vertice bilaterale italo-egiziano, al quale saranno associati i rispettivi Ministri competenti per i settori di attuale interesse, avrà luogo alla fine del mese di gennaio del prossimo anno in Italia.
Gli incontri successivi si svolgeranno, con cadenza annuale, alternativamente in Egitto e in Italia.

Luogo:

Rome

7455
 Valuta questo sito