Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Incontri al vertice su energia e cambiamenti climatici

Data:

31/03/2008


Incontri al vertice su energia e cambiamenti climatici

Nel corso del Vertice G8 di Heiligendamm del giugno scorso gli Stati Uniti hanno annunciato l’avvio di un dialogo fra tutte le maggiori economie mondiali, al fine di confrontare le rispettive posizioni e cercare di trovare un consenso sul futuro regime di riduzione delle emissioni di gas serra.

Il primo incontro, a cui hanno preso parte 19 Paesi e Organizzazioni, si è avuto a Washington nel settembre 2007, il secondo a Honolulu a fine gennaio 2008 ed il terzo è previsto il 16 e 17 aprile a Parigi.

Tali riunioni intendono facilitare il negoziato principale sul clima che ha luogo nell’ambito delle Nazioni Unite. L’Italia parteciperà alla riunione di Parigi con una delegazione composta da rappresentanti della Presidenza del Consiglio, del MAE, del Ministero dell’Ambiente e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Protocollo di Kyoto, strumento attuativo della Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, impone ai paesi industrializzati e a quelli ad economia in transizione, l’impegno di ridurre le emissioni di gas inquinanti nel periodo 2008-2012 nella misura complessiva media del 5% rispetto ai livelli del 1990 (anno base). 
La Conferenza delle Parti di Bali del dicembre 2007 ha deciso, con il Bali Action Plan, l’avvio di un processo volto a facilitare la piena ed efficace attuazione della Convenzione ONU  sui cambiamenti climatici, raggiungendo un accordo globale per il post 2012 entro la fine del 2009. A tale scopo è stato istituito l’Ad Hoc Working Group on Long-term Cooperative Action che si riunirà per la prima volta a Bangkok dal 31 marzo al 4 aprile e che dovrà presentare il risultato del proprio lavoro alla XV CoP (Copenhagen, dicembre 2009).


Luogo:

Rome

7810
 Valuta questo sito