Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il 23 aprile la Giornata mondiale del libro

Data:

18/04/2008


Il 23 aprile la Giornata mondiale del libro

Come ogni anno ormai dal 1996, il 23 aprile la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore sarà celebrata in Italia e in tutto il mondo. La manifestazione, organizzata dall’UNESCO, intende rendere omaggio a tre grandi autori la cui vita si spense per una singolare coincidenza proprio quel 23 aprile dello stesso 1616: William Shakespeare, Miguel de Cervantes Saavedra e Garcilaso de la Vega.

La celebrazione decisa dalla Conferenza Generale dell’’UNESCO vuole essere un riconoscimento a quegli autori che con le loro opere hanno contribuito al progresso culturale dell’umanita e in particolare intende incoraggiare il piu’ vasto pubblico, e soprattutto i giovani, alla scoperta del piacere e del gusto della lettura. 
I  temi che ruotano attorno al libro e alla filiera che ad esso conduce, che sempre attirano l’attenzione di molti operatori culturali e semplici appassionati fruitori, si rinnovano di anno in anno sotto l’impulso di eventi o progetti che catalizzano in quel determinato momento le energie dell’UNESCO e, nel nostro Paese, della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. Lo scorso anno la Convenzione sulla Protezione e la Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali suggerì di fare della diversità culturale, del dialogo tra popoli e comunità e della ricchezza multiforme dei saperi l’elemento portante di molte manifestazioni e confronti.

Il Ministero degli Affari Esteri parteciperà alla Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore con una piccola ma  significativa mostra di libri antichi allestita presso la Sala di Lettura della Biblioteca all’interno del Palazzo della Farnesina. La mostra, in linea con le due tematiche dell’UNESCO per il 2008, “Il Pianeta Terra” e “Le Lingue”, presenterà alcuni dei più interessanti volumi conservati dalla Biblioteca.

La Biblioteca del MAE, infatti, custodisce, tra l’altro, opere di grandissimo pregio storico e bibliografico: collezioni di rarissime e preziose “cinquecentine” (ovvero libri stampati nel XV secolo), volumi del seicento e settecento riguardanti in particolare resoconti di viaggi, trattati internazionali e dizionari. E ancora pregevoli opere del grande geografo del seicento Coronelli di cui saranno esposti alcuni esemplari come l’Atlante veneto, l’Isolario e i volumi della Biblioteca universale sacro-profana.  
La mostra sarà aperta al pubblico dalle 9,00 alle 14,00 alla Farnesina lato Stadio Olimpico – Ufficio Passi.


Luogo:

Rome

7833
 Valuta questo sito