Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Consiglio Affari Generali e Relazioni Esterne (Lussemburgo, 16 giugno 2008)

Data:

16/06/2008


Consiglio Affari Generali e Relazioni Esterne (Lussemburgo, 16 giugno 2008)

Il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini partecipa oggi a Lussemburgo al Consiglio Affari Generali e Relazioni Esterne, che si tiene alla vigilia del Consiglio Europeo del 19 e 20 giugno.

Tre saranno i principali argomenti  che verranno affrontati nelle sessioni di lavoro:

1. TRATTATO DI LISBONA
Il Ministro degli Esteri irlandese Micheál Martin riferirà sui risultati del referendum del 12 giugno e sui preliminari orientamenti del Governo di Dublino. Seguirà un dibattito tra i Ministri sulle conseguenze del referendum in vista delle decisioni che potrà prendere il Consiglio Europeo.

2. PREPARAZIONE DEL CONSIGLIO EUROPEO DEL 19 E 20 GIUGNO 2008
I Ministri esamineranno il progetto di Conclusioni del Vertice del 19-20 giugno, che in particolare riguaderà: Libertà, Sicurezza e Giustizia; rialzo dei prezzi dei prodotti energetici e alimentari; tematiche economiche, sociali e ambientali; Balcani Occidentali; relazioni esterne (Millennium Development Goals, Balcani Occidentali, Unione per il Mediterraneo, PEVC, ecc.).

3. PROGRAMMA DI LAVORO DEL CONSIGLIO 1° LUGLIO 2008-31 DICEMBRE 2009
Le prossime 3 Presidenze di turno dell’Unione, Francia (secondo semestre 2008),  Repubblica Ceca (primo semestre 2009) e Svezia (secondo semestre 2009) presenteranno brevemente il Programma congiunto che orienterà i prossimi 18 mesi di lavoro del Consiglio.

4. TEMI DELL’ATTUALITÀ INTERNAZIONALE:

Balcani occidentali.
La discussione sarà in particolare incentrata sulla Bosnia-Erzegovina, in considerazione della contestuale firma dell’Accordo di Associazione e Stabilizzazione, sulla situazione post-elettorale in Serbia e FYROM nonché sul Kossovo, in vista dell’entrata in vigore della costituzione prevista per il 15 giugno.

Medio Oriente.
Il dibattito si incentrerà sugli sviluppi sul terreno, compresa la situazione in Libano a seguito delle elezioni presidenziali, e sullo stato del processo di pace in vista della riunione del quartetto a Berlino.  E’ inoltre previsto un dibattito sull’Iran sulla base del resoconto che l’AR Solana presenterà a seguito della sua visita a Teheran.

Temi africani.
E’ prevista una discussione sugli sforzi di pace nella regione dei Grandi laghi, un dibattito su Sudan/Ciad (anche sulla base del rapporto del procuratore del Tribunale penale internazionale Moreno Ocampo, che sarà presente alla riunione), nonché uno scambio di opinioni, sulla situazione in Zimbabwe in vista del prossimo turno elettorale. Infine, verrà esaminata la situazione in Somalia.

Altri temi.
Tra le altre questioni esaminate, vi sarà infine il tema della partecipazione ai giochi olimpici di Pechino, le relazioni con la Georgia, l’Afghanistan e lo sviluppo delle Relazioni transatlantiche.


A margine del Consiglio sono infine in calendario anche due ‘’conferenze di adesione’’ con i Paesi candidati ad entrare nell’UE, Croazia e Turchia, per fare il punto sulla loro marcia di avvicinamento verso l’Unione Europea, nonché una riunione del Consiglio di Associazione Ue-Israele.


Luogo:

Rome

7972
 Valuta questo sito