Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dal Parlamento - Georgia: Senato approva decreto all’unanimita’

Data:

15/10/2008


Dal Parlamento - Georgia: Senato approva decreto all’unanimita’
Il Senato ha approvato all’unanimita’  il ddl di conversione in legge del decreto-legge n.147 (disposizioni urgenti per assicurare la partecipazione italiana alla missione di vigilanza dell'Unione europea in Georgia); il ddl, a seguito dell'approvazione di un emendamento dei relatori, ha integralmente assorbito anche il contenuto del ddl  n.1061 di conversione in legge del decreto-legge n.150 (proroga della partecipazione italiana a missioni internazionali per l'anno 2008).Il Sottosegretario di Stato per gli affari esteri Scotti ha annunciato per l'anno 2009 la presentazione di un provvedimento unico che riguarderà le missioni italiane nel loro insieme e che terrà conto dei mutamenti di scenario nel frattempo intervenuti. Il Governo è impegnato a mantenere il proprio contributo, riconosciuto come di primaria importanza, allo sforzo propulsivo che l'UE ha assunto fin dal primo momento a sostegno di una soluzione pacifica della crisi russo-georgiana. L'Italia conferma l'impegno, semmai da incrementare, in Afghanistan e in Libano.
Il decreto legge sulla missione di vigilanza europea in Georgia, che passa ora all'esame della Camera, prevede per l'Italia l'invio di 40 osservatori, di cui 36 militari e 4 civili, oltre a nove veicoli militari terrestri e strumenti di telecomunicazione per una spesa complessiva di 2.058.424 euro.
L'azione comune europea, che opera in coordinamento con le Nazioni unite e l'Osce, prevede che ciascuno Stato membro debba sostenere i costi connessi con il personale inviato (spese di viaggio, stipendi, trattamento assicurativo e pensionistico, indennità di missione) e con i mezzi delle forze armate. La missione, che è partita il 21 settembre scorso a causa della situazione di emergenza in Georgia a seguito del conflitto con la Federazione Russa, ha ottenuto una copertura finanziaria fino al 31 dicembre.
Per quanto riguarda le altre missioni all'estero il provvedimento assicura la proroga, dal 1 ottobre al 31 dicembre 2008, della partecipazione del personale delle Forze armate e di polizia a Unifil, Althea, Eufor Tchad/Rca, Minustah e alla missione della Guardia di finanza in Libia, missioni per le quali la copertura finanziaria era scaduta lo scorso 30 settembre 2008.

Luogo:

Rome

8292
 Valuta questo sito