Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Consiglio Affari Generali Relazioni Esterne (16 marzo 2009)

 

Consiglio Affari Generali Relazioni Esterne (16 marzo 2009)

Il Consiglio Affari Generali Relazioni Esterne (CAGRE) che si riunirà a Bruxelles lunedì 16 marzo 2009, si occuperà principalmente di organizzare il Consiglio Europeo del 19-20 marzo, centrato sulle questioni della crisi economica, del riscaldamento globale e della politica energetica. 
L’Italia è rappresentata dal Ministro Franco Frattini, che illustrerà al Consiglio le priorità della Presidenza italiana del G8.


Crisi: verso un piano di rilancio da 5 mld
La sessione Affari Generali sarà prevalentemente dedicata alla preparazione del Consiglio Europeo del 19 e 20 marzo. I Ministri dovranno esaminare la bozza di conclusioni del vertice, che saranno brevi e di natura politica e saranno centrate sulla crisi economica e finanziaria, sulla politica europea in materia di energia e lotta ai cambiamenti climatici e, per le relazioni esterne, su Partenariato Orientale e Unione per il Mediterraneo.
I Ministri discuteranno inoltre del piano europeo di rilancio economico, con specifico riguardo alla proposta della Presidenza sulle modalità di finanziamento del pacchetto da 5 miliardi per la realizzazione di progetti nei settori energia e infrastrutture.

Relazioni esterne: Balcani, Bielorussia e Sudan
Nella sessione Relazioni Esterne, i Ministri saranno chiamati a discutere della prospettiva europea dei Balcani Occidentali. Il dibattito verterà in particolare sulla situazione in Bosnia Erzegovina, con riferimento al mandato del Rappresentante Speciale dell’UE ed agli sviluppi sul terreno in vista della riunione del Peace Implementation Council (PIC). Sarà altresì oggetto di discussione la domanda di adesione presentata dal Montenegro, quale seguito del dibattito avuto in occasione della colazione dei Ministri al CAGRE di febbraio.
I Ministri discuteranno inoltre della proroga alla sospensione delle sanzioni alla Bielorussia, in scadenza ad aprile.
Ancora eventuale, invece, il punto dell’ordine del giorno relativo alla situazione in Sudan, dopo la recente emissione da parte del Tribunale Penale Internazionale di vari mandati d'arresto, tra cui quello per crimini di guerra e contro l'umanità a carico del Presidente Bashir.

UE-USA: si prepara la visita di Obama a Praga
La colazione di lavoro sarà dedicata ad approfondire lo stato e le prospettive delle relazioni fra l’UE e gli Stati Uniti, in preparazione dell'incontro informale che i Capi di Stato e di Governo avranno il 5 aprile prossimo a Praga con il Presidente Obama.


730
 Valuta questo sito