Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Contatti del Ministro Frattini con i propri omologhi sulla situazione a Gaza

Data:

05/01/2009


Contatti del Ministro Frattini con i propri omologhi sulla situazione a Gaza

Nell’ambito dell’intensa azione diplomatica messa in campo dall’Italia per promuovere una soluzione alla crisi in atto, il Ministro Frattini ha continuato oggi ad avere contatti con i propri omologhi europei sugli ultimi sviluppi a Gaza.
In particolare, il Ministro Frattini ha avuto una conversazione telefonica con il Ministro degli Esteri greco, Signora Dora Bakoyannis e con quello spagnolo, Miguel Angel Moratinos.  Con quest’ultimo il Ministro Frattini si è anche soffermato sulla eventualità di ricercare le possibilità di dialogo offerte nell’ambito dell’Unione per il Mediterraneo, al fine di coinvolgere gli attori interessati.
Ha avuto inizio intanto la missione nella regione del Direttore Generale per il Mediterraneo e Medio Oriente della Farnesina, Ambasciatore Cesare Ragaglini, che ha incontrato stamani alte cariche del Ministero degli esteri  israeliano e che avrà importanti contatti ad alto livello con esponenti dell’Autorità Nazionale Palestinese a Ramallah. 

Sul piano umanitario, l’Ambasciatore di Israele in Italia, Gideon Meir, ha voluto essere ricevuto stamani dal Ministro Frattini proprio in relazione all’appello che il responsabile della Farnesina ha ieri rivolto affinché fosse garantita la continuità degli aiuti a Gaza per alleviare le sofferenze della popolazione civile. L’Ambasciatore Meir ha informato il Ministro Frattini che nella giornata di ieri il Ministro degli esteri israeliano, Signora Tzipi Livni, ha incontrato rappresentanti delle organizzazioni umanitarie per porre in essere un meccanismo che consenta di non interrompere l’afflusso degli aiuti destinati alla popolazione delle Striscia.  L’Ambasciatore Meir ha quindi assicurato l’impegno di Israele affinché non vengano meno a Gaza i generi di prima necessità, informando il Ministro Frattini che oggi stesso è in programma che giungano 73 autotreni carichi di generi alimentari e medicinali, mentre sono allo studio altre mirate iniziative per il settore dell’approvvigionamento energetico della Striscia, con particolare riferimento e priorità agli ospedali. Tali operazioni – ha sottolineato l’Ambasciatore Meir – confermano che Israele non intende assolutamente causare sofferenze alla popolazione civile palestinese a Gaza, e che l’obiettivo è solo quello di colpire Hamas e le sue installazioni a scopo terroristico.


Luogo:

Rome

8527
 Valuta questo sito