Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Consiglio Europeo: accordo su fondo anticrisi, raddoppiati i fondi d’emergenza

Data:

20/03/2009


Consiglio Europeo: accordo su fondo anticrisi, raddoppiati i fondi d’emergenza

Il Consiglio Europeo ha trovato un accordo su una lista di 39 progetti da finanziare nell’ambito del piano di rilancio economico europeo da 5 miliardi di euro indirizzato alle infrastrutture energetiche e alle nuove tecnologie.

Via libera al grande gasdotto dal Mar Caspio all’Austria
Tra le opere da finanziare c’è anche il Nabucco, il gasdotto dal Mar Caspio all'Austria sulla quale l'Europa punta per aumentare la propria indipendenza energetica dalla Russia.
I fondi previsti per piani energetici di interesse italiano sono saliti a 450 milioni. Invariata
la lista dei 5 progetti: il gasdotto Galsi (Algeria-Sardegna), il cui finanziamento sale da 100 a 120 milioni di euro; il cavo sottomarino tra Sicilia e Calabria (Sorgente-Rizziconi), il cui finanziamento passa da 100 a 110 milioni; il gasdotto Itgi (dall'Azerbaigian all'Italia attraverso Turchia e Grecia), al quale sono assegnati 100 milioni; l'interconnessione elettrica Italia-Malta (20 milioni); l'impianto di cattura e stoccaggio di Co2 a Porto Tolle (100).

Per i Paesi dell’Est 50 miliardi
Raddoppiati a cinquanta miliardi di euro i fondi disponibili per i paesi dell'Europa centrale ed orientale colpiti dalla crisi finanziaria. L’UE inoltre è pronta a mettere ulteriori 75 miliardi di euro per rafforzare la dotazione del Fondo Monetario Internazionale (FMI) per venire incontro ai suoi membri in modo rapido e flessibile se attraversano difficoltà nella bilancia dei pagamenti.

Verso un partenariato orientale
Trovato un accordo per far nascere un partenariato Orientale con Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Moldavia e Ucraina e creare le condizioni necessarie per una associazione politica e una maggiore integrazione economica tra la UE e i partner orientali. Il nuovo partenariato sarà lanciato il 7 maggio a Praga, in un vertice UE al quale saranno invitati tutti e sei questi paesi. Per lo sviluppo del partenariato, la Commissione ha proposto un incremento del sostegno finanziario di 600 milioni di euro fino al 2013.

Clima: riunione UE-USA a Praga
La decisione sul meccanismo finanziario per aiutare i Paesi in via di sviluppo a ridurre le emissioni di Co2 e ad adattarsi ai cambiamenti climatici sarà presa nel Consiglio Europeo di fine semestre, a giugno. Il clima e la sicurezza energetica, inoltre, saranno gli argomenti principali del vertice informale UE-USA che si terrà a Praga, il 5 aprile prossimo.


Luogo:

روما،

8793
 Valuta questo sito