Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione Italiana in Libano e Siria, sostegno al settore agroalimentare e supporto allo sviluppo culturale

Data:

07/04/2009


Cooperazione Italiana in Libano e Siria, sostegno al settore agroalimentare e supporto allo sviluppo culturale

La Cooperazione Italiana è fortemente attiva in Libano e Siria per promuovere lo sviluppo socioeconomico (in particolare nel settore agroalimentare) e culturale nei due Paesi mediorientali.

Libano, sviluppo socioeconomico, sostegno ai bambini e alle donne
Nel sud del Paese si lavora alla realizzazione di un centro di ricerca e per la divulgazione e lo sviluppo agricolo nella regione di Mariayoun: l’obiettivo è  promuovere lo sviluppo agricolo in 7 villaggi attraverso la prestazione di servizi tecnici alla produzione, l’introduzione di nuove tecniche colturali e la fornitura di equipaggiamenti alle cooperative di produttori.  Finanziamento: 773.800 euro a dono.
Il Programma ART GOLD si struttura come programma di sviluppo umano a livello locale. Il progetto intende contribuire al sostegno della  ripresa economica e sociale delle fasce più vulnerabili del Paese, nell’intento di gettare le basi per uno sviluppo sostenibile di lungo a lungo termine. L’iniziativa, infatti, vuole dare sostenibilità alle azioni in modo che l’impatto del programma possa continuare nel tempo una volta portato a termine.
(8.187.406 euro a dono).
Supporto allo sviluppo locale nei villaggi del Monte Libano: il progetto – che si concentra nelle zone maggiormente colpite dalla guerra civile - intende contribuire alla riattivazione del circuito economico sociale e al ritorno delle persone  sfollate, tramite il miglioramento dei servizi di base  e in generale delle condizioni di vita. (1.200.000 euro a dono).

Messa in sicurezza e gestione della riserva naturale dei cedri: il progetto interviene nel campo della prevenzione/lotta degli incendi boschivi e nel rafforzamento della capacita’ gestionale/promozionale della riserva dei Cedri in Libano  (817.000 euro a dono).
Inserimento scolastico per bambini con difficoltà d’apprendimento: il programma supporta l’inclusione scolastica e l’integrazione di bambini/e (4-14 anni) con difficoltà di apprendimento dovuta a problematiche mentali, fisiche e sociali. (1.500.000 euro a dono).

Nuove tecnologie (ICT) per una gestione integrata e sostenibile delle risorse naturali primarie ed agricole: l’obiettivo generale del progetto è quello di potenziare le capacità del Ministero dell’Energia e dell’Acqua nella gestione dei bacini idrici con particolare attenzione a quelli transfrontalieri. (850.000 euro a dono).
Sostegno socioeconomico regioni olivicole: il progetto intende fornire sostegno socio-economico alle famiglie delle regioni olivicole marginali (3.299.958 euro a dono).

Inclusione della protezione contro le violenze di genere nella Pianificazione Nazionale: il progetto intende istituzionalizzare e rendere trasversale alla pianificazione nazionale la prevenzione della violenza di genere in Libano (700.000 euro a dono).

Siria, sviluppo culturale e razionalizzazione risorse idriche
Rinnovamento e riorganizzazione del Museo Nazionale di Damasco e riabilitazione della Cittadella di Damasco: Il Programma è finalizzato al rafforzamento delle capacità delle
istituzioni siriane nel campo della gestione delle risorse culturali, e, in particolare, della Direzione Generale delle Antichità e dei Musei (DGAM) del Ministero della Cultura, competente per la tutela del patrimonio monumentale, archeologico e dei musei. Ciò, attraverso un intervento di rinnovamento del Museo Nazionale di Damasco e un
intervento di valorizzazione della Cittadella.
Razionalizzazione dell’uso delle risorse idriche nella regione di Ras el Ain: obiettivo del progetto, realizzato tra il 2005 e il 2008, è stato aumentare la sicurezza economica e alimentare degli agricoltori attraverso migliori rese del raccolto, permesse da un'amministrazione sostenibile delle risorse idriche e l'uso di tecniche moderne di irrigazione che possano assicurare alte efficienze. Indurre un uso razionale dell’acqua freatica, per rendere consistente e continuativa la quantità utilizzabile per irrigazioni. Creare nei coltivatori locali la consapevolezza che l'applicazione di irrigazioni sostenibili ed efficienti assicura raccolti puntuali e quantitativamente soddisfacenti. (Importo complessivo: 11.597.366 euro).


Luogo:

روما

8883
 Valuta questo sito