Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Conferenza “Overcoming Nuclear Dangers” (Roma, 16-17 Aprile)

Data:

08/04/2009


Conferenza “Overcoming Nuclear Dangers” (Roma, 16-17 Aprile)

Nell’ anno in cui l’ Italia esercita la Presidenza di turno del G8, la Farnesina, il “Nuclear Security Project” e il “World Political Forum” organizzano assieme a Roma, il 16 e 17 aprile, una Conferenza intitolata “Overcoming Nuclear Dangers”.

Il principale obiettivo dell’ evento è quello di incoraggiare il dialogo sulla “visione” di un mondo libero dalle armi nucleari e sui passi da compiere per ridurre le minacce nucleari. L’ auspicio è che la Conferenza contribuisca a trasformare quella che per ora è solo una “visione” in un concreto impegno comune di tutti gli Stati. Si tratta di costruire un consenso generalizzato affinché, su scala mondiale, gli armamenti nucleari cessino di essere considerati garanzia di sicurezza ed affinchè ci si adoperi, piuttosto, per evitare che essi proliferino e cadano in mani potenzialmente pericolose. In altri termini, l’ auspicio è che si ponga fine a quella minaccia per il mondo che le armi nucleari continuano a rappresentare.

Il programma dei lavori prevede gli interventi del Ministro degli Esteri italiano Franco Frattini, del Presidente Mikhail Gorbachev, dell’ ex  Segretario di Stato americano George Shultz, dell’ ex Segretario di Stato americano William Perry, e dell’ ex senatore americano Sam Nunn.

Alla Conferenza prenderanno parte più di 70 fra ex esponenti di Governo, alti funzionari, ed esperti provenienti da oltre 20 Paesi e sei continenti.

I lavori della Conferenza si articoleranno in quattro panel, centrati su:

  • la creazione di una “joint enterprise” fra le nazioni per un mondo libero da armi nucleari;
  • la valutazione di percorsi alternativi per raggiungere l’ obiettivo di un mondo libero da armi nucleari;
  • il perseguimento in condizioni di sicurezza dello sviluppo dell’ energia nucleare per usi pacifici;
  • il rafforzamento della sicurezza dei materiali nucleari.

L’ Italia è da tempo impegnata in un’ azione volta sia al rafforzamento del regime internazionale di non proliferazione che alla riduzione della minaccia nucleare, nella prospettiva della Conferenza di Riesame del Trattato di Non Proliferazione prevista per il 2010.

Shultz, Perry, Nunn e l’ ex Segretario di Stato americano Henry Kissinger si sono impegnati assieme nel costituire il “Nuclear Security Project”, realizzato dalla “Nuclear Threat Initiative” in cooperazione con la Stanford University’s Hoover Institution. Il Progetto si basa sulle idee esposte in due loro articoli a firma congiunta apparsi sul Wall Street Journal, dove la visione di un mondo libero da armi nucleari viene collegata agli specifici passi che possono sin da subito essere compiuti per ridurre il pericolo nucleare.

Quale ONG fondata in Piemonte dal Presidente Gorbachev, il World Political Forum opera come punto di incontro per culture, religioni, leader politici e società civile: un foro aperto, dove l’ analisi della questione dell’ interdipendenza costituisce l’ impalcatura per la costruzione di una Nuova Architettura Politica Globale.

 

Solo le seguenti sessioni saranno aperte alla stampa:

Giovedì 16 aprile

  • Video opportunity presso la Sala Conferenze Internazionali alle ore 12. Sarà possibile effettuare riprese filmate e fotografiche degli interventi inaugurali del Ministro Franco Frattini, di Mikhail Gorbaciov e di George Shultz. 

Venerdì 17 aprile

  • Video opportunity presso la Sala Conferenze Internazionali alle ore 12.30.  Sarà possibile effettuare riprese filmate e fotografiche degli interventi conclusivi del Ministro Franco Frattini, di Mikhail Gorbaciov e di George Shultz. 
  • Conferenza stampa conclusiva alle ore 13.


 


Luogo:

روما

8887
 Valuta questo sito