Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Intesa Governo-Regioni per rafforzare il ‘‘Sistema Italia’’ all’estero: riunione alla Farnesina per rilanciare l’accordo (10 giugno)

Data:

08/06/2009


Intesa Governo-Regioni per rafforzare il ‘‘Sistema Italia’’ all’estero: riunione alla Farnesina per rilanciare l’accordo (10 giugno)
Il rilancio dell’Intesa tra Governo e Regioni in materia di attività internazionali è al centro della riunione, mercoledì 10 giugno, alla Farnesina, presieduta dal Ministro Franco Frattini e introdotta dal Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri, Giampiero Massolo. Alla riunione partecipano i Ministri Claudio Scajola e Raffaele Fitto il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta, il Sottosegretario agli Affari Esteri, Alfredo Mantica, il Sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Scotti, il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Vasco Errani, il Commissario Straordinario per l’Expo 2015, Letizia Moratti nonché alcuni Presidenti di Regione.
L’Intesa tra governo e Regioni  mira a sviluppare tutti gli aspetti di rilievo che riguardano la politica estera italiana nonché quelli legati alla cooperazione decentrata allo sviluppo. L’Intesa comporta obblighi di collaborazione sia del Governo sia delle Regioni. Quest’ultime si impegnano a comunicare gli atti deliberativi a carattere programmatico concernenti le attività internazionali; gli atti sottoscritti con gli altri Stati, organizzazioni ed enti esteri; gli impegni assunti nel corso delle missioni all’estero e la programmazione degli interventi di cooperazioni decentrata.
Il Governo, da parte sua, si impegna a comunicare le priorità geografiche e tematiche delle relazioni internazionali dello Stato con riferimento anche all’azione di sostegno all’internazionalizzazione del "Sistema Italia", di aiuto allo sviluppo ed alla valorizzazione all’estero delle identità culturali e delle collettività italiane, nonché le attività ed accordi bilaterali e/o multilaterali dello Stato che sono di interesse per le Regioni e le Province autonome.
Due gli strumenti operativi che si affiancano alle iniziative congiunte di formazione del personale delle Amministrazioni coinvolte nell’Intesa: una banca dati congiunta, presso il Ministero degli Esteri, sulle attività internazionali delle Regioni, a partire da quelle di cooperazione allo sviluppo; l’istituzione di un tavolo permanente per monitorare l’applicazione dell’Intesa e favorire il coordinamento nell’azione internazionale dello Stato e delle Regioni.

Luogo:

Rome

9154
 Valuta questo sito