Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Ministro Frattini apre la XII riunione dell’African Partnership Forum

Data:

10/06/2009


Ministro Frattini apre la XII riunione dell’African Partnership Forum

L’impatto della crisi finanziaria sull’economia africana, la pace e la sicurezza in Africa, con particolare riguardo al traffico degli stupefacenti in Africa Occidentale ed al terrorismo in Africa Orientale, i cambiamenti climatici (bacino del Congo) e la riforma dell’Apf (African Partnership Forum), sono al centro dei lavori della XII riunione dell’Apf, il foro di discussione del partenariato e del dialogo continuativo fra G8/OCSE e l’Unione Africana/NePaD, che saranno aperti dal Ministro Franco Frattini.
Le  conclusioni del forum saranno presentate alla Riunione dei Ministri dello Sviluppo del G8 che si svolgera’ giovedì 11 e venerdi’ 12 giugno alla Farnesina  e saranno al centro delle discussioni tra i leader dei Paesi del G8 e le loro controparti africane durante il Vertice G8 dell’Aquila a luglio.
L’African Partnership Forum e’ stato istituito nel 2003 al Vertice G8 di Evian (Francia), al fine di coinvolgere i principali Paesi partner per lo sviluppo dell’Africa, e allargando il dialogo ad alto livello tra il G8, i Paesi OCSE e l’Unione Africana/NePAD. I temi principali dell’attività dell’APF riguardano lo sviluppo, il buon governo e lo Stato di diritto, la pace e la sicurezza e i cambiamenti climatici. In particolare, le priorità d’intervento dell’APF sotto Presidenza italiana del G8 (Rappresentante Personale per l’Africa del Presidente del Consiglio è il prof. Luca Riccardi,) per il 2009 sono: conseguenze e mitigazione dell’impatto della crisi finanziaria sulle economie reali africane; consolidamento della pace e della sicurezza in Africa con particolare attenzione alla pirateria e al terrorismo nel Corno d’Africa e al traffico di droga, armi, pesca illegale e capitali illeciti nell’Africa Occidentale; la lotta ai cambiamenti climatici con particolare riguardo alla salvaguardia delle foreste e della biodiversità del Bacino del Congo (secondo polmone verde dopo l’Amazzonia); lo sviluppo dei sistemi amministrativi e dei processi politici (E-Governance) con particolare attenzione alla registrazione della popolazione e ai sistemi di censimento; la riforma dell’APF medesimo.


Luogo:

روما

9167
 Valuta questo sito