Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

IAI: Sottosegretario Mantica, area adriatico-ionica strategia per l’UE

Data:

17/06/2009


IAI: Sottosegretario Mantica, area adriatico-ionica strategia per l’UE

Ha un obiettivo “soprattutto politico” l'Iniziativa Adriatico-Ionica (IAI), istituita nel 2000 al summit di Ancona sullo sviluppo e la sicurezza nei mari Adriatico e Ionico, cioè la creazione di un'area “in cui gli standard europei diventano normali, nella vita quotidiana”, favorendo “l'avvicinamento dei Balcani occidentali all'Europa”. Lo ha detto il Sottosegretario Alfredo Mantica, nel giorno dell'insediamento della Presidenza italiana della IAI, ad Ancona, diventata nel frattempo sede del Segretariato permanente dell'Iniziativa.

Quattro le aree di intervento: turismo, cultura e cooperazione interuniversitaria; ambiente; pmi e internazionalizzazione; trasporti e cooperazione marittima, con progetti "concreti e operativi" perché si basano sulla collaborazione con le Regioni, pur in un quadro di accordi bilaterali tra i vari Paesi dell'area. Come esempio di operatività, il Sottosegretario ha citato il progetto dell'elettrodotto sottomarino tra Italia e Montenegro.
“I protocolli sono stati firmati e i cantieri partiranno entro il 2010”, ha detto Mantica, sottolineando che la Presidenza italiana dovrà dare “un rilancio di visibilità della IAI”, con l'obiettivo di far capire alla UE che si tratta di “un'area strategica” da valorizzare (e a cui dare risorse), come ad esempio sta avvenendo per il partenariato orientale dei Paesi dell'est: Ucraina, Bielorussia, Moldova, Azerbaijan.

Anche il Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca ha sottolineato che la Presidenza italiana segna “un salto di qualità per la IAI, che sinora ha svolto una funzione essenzialmente notarile”. Ora c'è la possibilità di “mettere in sinergia le competenze, anche delle istituzioni e degli enti locali, che ci sono in quest'area, coordinando i progetti”.


Luogo:

Roma

9196
 Valuta questo sito