Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Riunione dei Ministri degli Esteri del G8: le conclusioni

Data:

27/06/2009


Riunione dei Ministri degli Esteri del G8: le conclusioni
Con una dichiarazione dedicata alla stabilizzazione in Afghanistan ed in Pakistan "paesi posizionati in una zona geografica di importanza strategica ed essenziali per la pace internazionale e regionale e la sicurezza", si e’ conclusa l’ultima giornata di lavori del G8 ministeriale di Trieste. La dichiarazione finale si sofferma su tre essenziali elementi: la gestione delle frontiere e la lotta contro il traffico illecito; lo sviluppo economico e sociale; i contatti ‘people-to-people’’. La Presidenza italiana del G8 – afferma la dichiarazione – ‘’convochera’ una riunione a margine della prossima Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York per monitorare i progressi compiuti nell’attuazione della presente Dichiarazione’’.
Il Ministro Franco Frattini, che ha illustrato, in una conferenza stampa, le conclusioni del vertice di Trieste,  ha detto che dal G8 parte una nuova azione coordinata verso l’Afghanistan da parte di tutti i paesi in qualche modo interessati alla stabilizzazione della regione. Grazie alla riunione di tre giorni a Trieste puo’ esserci ora piu ‘’cooerenza e concretezza’’ negli sforzi verso l’Afghanistan che fino ad oggi ‘’non sempre sono stati coordinati fra di loro’’.
L’Afghanistan – ha sottolineato Frattini – rimane ‘’un’area di preoccupazione’’ per la comunita’ internazionale, ma che comunque merita ‘’aiuto, sostegno e incoraggiamento’’ mentre l’unica strada da seguire per una stabilizzazione dell’area e’ quella di una piu’ forte ‘’collaborazione regionale’’ con il coinvolgimento anche dei paesi vicini.
Il Ministro Frattini ha  aggiunto che la strategia del presidente afgano Hamid Garzai  tendente ad affermare una qualche forma di riconciliazione nazionale e’ ‘’da incoraggiare fortemente’’ ed ha sottolineato che nel G8 c’e’ ‘‘accordo pieno’’ per sostenere il processo elettorale e che ci saranno anche due missioni di osservatori internazionali, una dell’Unione europea ed una dell’Osce.

Luogo:

Trieste

9245
 Valuta questo sito