Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

L’approccio all’Africa, opportunità per le imprese italiane. Alla Farnesina ''Country Presentations'' di Senegal e Sierra Leone (21 luglio 2009)

Data:

17/07/2009


L’approccio all’Africa, opportunità per le imprese italiane. Alla Farnesina ''Country Presentations'' di Senegal e Sierra Leone (21 luglio 2009)

Senegal e Sierra Leone, dopo Nigeria e Angola, sono la nuova tappa degli appuntamenti conl’Africa per potenziare le relazioni bilaterali con le realtà emergenti del Continente e favorire una maggiore interazione tra attori economici africani ed italiani che superi la logica assistenziale e ponga la cooperazione bilaterale su solide basi di comune vantaggio.

La nuova “Country Presentation’’ - uno strumento promosso dal Ministero degli Esteri assieme al Ministero per lo sviluppo economico e all’Ice - riguarderà Senegal e Sierra Leone e si svolgerà alla Farnesina martedì 21 luglio.

Nei prossimi mesi seguiranno analoghe iniziative su Gabon, Guinea Equatoriale e Congo Brazzaville.

La “Presentation” sarà introdotta dal Direttore Generale per l’Africa Sub-Sahariana, Giuseppe Morabito. Seguiranno gli interventi del Ministro Franco Frattini, del Ministro degli Esteri del Senegal Cheik Tediane Gadio, del Ministro del Commercio e dell’Industria della Sierra Leone, David O. Carew, mentre le conclusioni saranno del Vice ministro Ministero dello Sviluppo economico, Adolfo Urso. La giornata dei lavori si articolerà nella presentazione dei quadri economici dei due Paesi. Sono previsti interventi dei rispettivi alti rappresentanti politici e tecnici di Senegal e Sierra Leone e, a seguire, gli interventi delle diverse Istituzioni italiane che sostengono l’internazionalizzazione delle nostre imprese (SACE, SIMEST, ICE, Confindustria, AssAfrica, ConfAPI, Camera di Commercio Italia Senegal e dell’Africa Occidentale). Nel corso dei lavori saranno organizzati incontri bilaterali tra i vari operatori economici e singoli rappresentanti ed esperti dei due Paesi africani con l’obiettivo di esplorare ipotesi concrete di collaborazione. Le autorità della Sierra Leone hanno indicato diversi settori di interesse: agricoltura e agro-industria; infrastrutture e costruzione; industria meccanica; produzione e distribuzione di energia, specie da fonti rinnovabili; turismo; trasporti ed industria della pesca. Per il Senegal i settori di interesse sono: agricoltura e agro-industria; infrastrutture; costruzioni; arredamento e articoli sanitari; industria meccanica; industria della pesca; telecomunicazioni; trasporti.


Luogo:

????

9321
 Valuta questo sito