Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Austria: Frattini, Vienna interessata a programma nucleare italiano

Data:

21/07/2009


Italia-Austria: Frattini, Vienna interessata a programma nucleare italiano

L'Austria ‘’é molto interessata’’al programma nucleare italiano, in particolare per quanto riguarda la sicurezza. Per questo l'Italia ‘’ha accolto molto volentieri la richiesta di informare l'Austria sul programma nucleare italiano che è stato avviato’’. Lo ha detto il Ministro Franco Frattini in conferenza stampa congiunta con il collega austriaco Michael Spindelegger, al termine di un incontro bilaterale alla Farnesina."Siamo lieti di tenere informata l'Austria - ha spiegato il Ministro - sui progressi, le caratteristiche, e le regole di sicurezza su cui sarà improntato il nostro programma nucleare”.Vienna infatti, come ha sottolineato Spindelegger ‘’é molto interessata ad un accordo in campo nucleare, per noi molto importante. Ci interessano tutti i punti e in particolare la sicurezza. Come primo passo è stata decisa una riunione a livello di esperti, poi speriamo possa esserci l'accordo’’

L'Austria, ha spiegato il Ministro Frattini ‘’ha già con tutti i Paesi vicini che hanno centrali nucleari accordi di scambi informativi, e li vogliono giustamente anche con noi. E' un' idea - ha concluso - che porterà ad un accordo bilaterale con cui l'Italia informerà l'Austria sui criteri per la prevenzione e sulle regole di sicurezza’’ rispettando ‘’la scelta diversa di Vienna di non procedere ad un programma nucleare, secondo uno spirito di solidarietà europea’’.

Per quanto riguarda il tunnel del Brennero il Ministro Frattini ha detto che ‘’sarà operativo nel 2022: abbiamo confermato - ha spiegato il Ministro- la nostra chiara determinazione a procedere con la costruzione del tunnel, secondo i termini e i tempi già decisi e concordati con l'Austria’’.

Balcani: Frattini, 2010 sia anno rilancio integrazione in Ue

A dieci anni dalla conferenza di Zagabria che avviò il processo di adesione dei Balcani occidentali all'Ue, ‘’il 2010 potrà essere l'occasione per l'Europa di ricordare quel decennale con un evento politico che rilanci il processo di avvicinamento all'Unione Europea’’. Lo ha rilevato il Ministro degli Esteri Franco Frattini, al termine di un incontro con il collega austriaco Michael Spindelegger.’’Italia e Austria - ha sottolineato Frattini- concordano sulla necessità di favorire lo sblocco del processo di adesione della Croazia, che vogliamo al più presto membro dell'Ue. E condividono la necessità che i Balcani siano incoraggiati e avvicinati all'Ue, specialmente nel decimo anniversario della conferenza di Zagabria’’.Confermando l'impegno dell'Austria per ‘’realizzare la prospettiva di avvicinamento dei Balcani all'Unione Europea’’, Spindelegger ha poi assicurato che il suo governo ‘’aiuterà l'Italia ad organizzare l'evento’’ del prossimo anno.


Luogo:

Roma

9331
 Valuta questo sito