Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Mostre: "Magie d’ambra" in rassegna al Museo Archeologico di Salonicco

Data:

24/07/2009


Mostre:

"Magie d’ambra, amuleti e gioielli dalla Magna Grecia (Basilicata) e dalla Macedonia antica" e’ la rassegna che potra’ essere visitata ed ammirata a Salonicco, al Museo archeologico, sino al 15 febbraio 2010. Curata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata e promossa dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la mostra archeologica e’ arricchita da 180 reperti in ambra rinvenuti in Basilicata, risalenti all’VIII ed il IV secolo a.C. In alcuni casi si tratta di piccole sculture realizzate da intagliatori delle città greche della costa ionica e delle città etrusche della Campania, ma é possibile ammirare anche vere e proprie collane o cinture di inestimabile valore.
Miti, misteri e leggende accompagnano da oltre duemila anni la storia dell’ambra, con la quale si ricavano preziosi gioielli e amuleti. La tradizione greca sosteneva che l’ambra grezza provenisse dall’Esperia, nel lontano e leggendario Occidente, forse perché giungeva in Grecia prevalentemente dall’Italia, attraverso l’Adriatico.
La diffusione dell’ambra in Basilicata risale al secondo millennio a.C., tanto da costituire uno dei principali fossili-guida utilizzati per ricostruire la storia archeologica della regione stessa.
Nella mostra anche una sezione di ambre rarissime provenienti dall’Antica Macedonia.


Luogo:

Roma

9345
 Valuta questo sito