Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

ONU: al via l’Assemblea Generale, riforma del Consiglio di Sicurezza e diritti umani le priorità dell’Italia

Data:

17/09/2009


ONU: al via l’Assemblea Generale, riforma del Consiglio di Sicurezza e diritti umani le priorità dell’Italia

Con la Presidenza libica, si è aperta a New York la 64esima sessione dell’Assemblea Generale dell’ONU. Verranno affrontati temi cruciali come il cambiamento climatico e la proliferazione nucleare, la lotta al terrorismo, sviluppo e la riforma del Consiglio di Sicurezza, diritti umani, sicurezza alimentare.

Clima, verso la Conferenza di Copenhagen
Le intese sui cambiamenti climatici raggiunte a L’Aquila dalle principali economie del mondo (2°C di limite massimo per il riscaldamento globale rispetto ai livelli pre-industriali; impegno dei Paesi del G8 a ridurre dell’80% le emissioni di Co2 entro il 2050 nell’ambito di un impegno globale alla riduzione del 50% entro la stessa data) costituiscono una buona premessa per un positivo esito della Conferenza di Copenhagen del prossimo dicembre sul dopo Kyoto. Per prepararne la strada, il Segretario Generale ha convocato un Vertice sui cambiamenti climatici per il 22 settembre, cui farà seguito un pranzo ristretto al quale parteciperà il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

L’impegno per la non proliferazione nucleare
Il 24 settembre si terrà un Vertice dei Capi di Stato, presieduto dal Presidente Obama, sui temi della non proliferazione e del disarmo nucleare, in preparazione della Conferenza di Riesame del TNP (Trattato di Non Proliferazione) in programma il prossimo maggio, dalla quale ci si attende un rafforzamento del regime internazionale di non proliferazione ed uno sviluppo bilanciato dei tre pilastri del TNP (disarmo nucleare; non proliferazione; uso pacifico dell’energia nucleare). Anche in questo caso, i risultati raggiunti a L’Aquila dal G8 costituiranno una base di partenza.

Lotta al terrorismo
La 64ma sessione dell’UNGA offrirà l’occasione per rinsaldare la cooperazione internazionale nella lotta al terrorismo, con l’obiettivo dell’universalizzazione e della piena applicazione degli accordi e degli altri strumenti adottati sotto l’egida delle Nazioni Unite in questo settore, e nell’ambito della Strategia globale contro il terrorismo.

Uniting for Consensus
La riforma del Consiglio di Sicurezza resta la priorità dell’Italia. Nel febbraio scorso sono iniziati a New York negoziati intergovernativi che hanno fatto emergere alcuni segnali di convergenza, ma hanno anche confermato le profonde divisioni sulla questione delle categorie di membri. L’obiettivo italiano è di accrescere l’area attorno al gruppo Uniting for Consensus. A tal fine il Ministro Frattini ha convocato per il 23 settembre una riunione con i Paesi UfC e like-minded.

Diritti umani, conferenza sulla violenza contro le donne
La Farnesina ha organizzato un evento ministeriale in collaborazione con UNFPA e UNICEF sulle mutilazioni genitali femminili, che si terrà nella settimana del Dibattito Generale. In concomitanza è previsto anche un evento presieduto dal Segretario di Stato Clinton sulla violenza contro le donne.

Sicurezza alimentare
Il Vertice del G8 ha adottato una Dichiarazione sulla sicurezza alimentare accompagnata da un contributo di 20 miliardi di dollari in tre anni a favore dello sviluppo agricolo e sostenibile. E proprio alla sicurezza alimentare sono dedicati due eventi a margine dell’UNGA: il primo organizzato dal Giappone sugli investimenti in agricoltura e il secondo dal Segretario di Stato Clinton sulla Food Security.


Luogo:

????

9488
 Valuta questo sito