Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Pakistan: forum economico alla Farnesina. Il Ministro Frattini, è un Paese chiave per la sicurezza del mondo

Data:

30/09/2009


Italia-Pakistan: forum economico alla Farnesina. Il Ministro Frattini, è un Paese chiave per la sicurezza del mondo

“Il Pakistan è una regione chiave per la sicurezza nel mondo”. Lo ha detto il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, incontrando alla Farnesina il Presidente del Pakistan, Asif Ali Zardari, nell’ambito di un forum di collaborazione economica tra i due Paesi. Il Pakistan “deve diventare un produttore di sicurezza – ha detto il Ministro – che fornisca un esempio virtuoso all'intero mondo islamico contribuendo alla lotta al terrorismo ed alla stabilizzazione in Afghanistan”. Islamabad sta conducendo “con grande efficacia” la lotta al terrorismo e “tutta la comunità internazionale si stringe attorno al Paese per offrire sostegno strategico ed economico”, ha aggiunto il Ministro, sottolineando che “un

Pakistan democratico e stabile è fondamentale per la stabilità dell'Asia meridionale”.

Per questo l'Italia sostiene “con convinzione il processo democratico in Pakistan a livello bilaterale ma anche come Unione Europea”, all'interno della quale sta promuovendo, ha detto il Ministro, “l’accordo di libero scambio UE-Pakistan”. Su questo ci saranno due importanti appuntamenti: una sessione della commissione mista Italia-Pakistan a Islamabad entro fine anno e, a livello europeo, un nuovo summit UE-Pakistan, da tenersi nella primavera prossima come chiesto dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi alla Presidenza spagnola dell’UE (dal primo gennaio 2010).

Con l’obiettivo di ampliare i rapporti economici bilaterali, il forum alla Farnesina è stata un’occasione di confronto per gli operatori italiani in vista dei propri progetti di investimento in settori quali l’energia, l’agricoltura e l’agro-industria, il marmo e le pietre dure ed il tessile. Su questo il Presidente Zardari è stato chiaro: “Il Pakistan vuole aprire agli operatori economici di tutto il mondo. C’è il terrorismo ma noi riusciremo a gestirlo, anche grazie all’aiuto della comunità internazionale. Il nostro Paese ha una posizione strategica perché confina con la Cina, l’India ed è in comunicazione con il mondo arabo, inoltre abbiamo risorse naturali da sfruttare quasi completamente. Quindi ci servono le competenze dei Paesi più sviluppati, come l’Italia”.

Il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Adolfo Urso ha assicurato che “c’è grande considerazione per il Pakistan da parte delle imprese italiane”, soprattutto nel campo dell’agroalimentare e del tessile, gli scambi commerciali sono ottimi “ma bisogna fare di più, soprattutto per le piccole e medie imprese: è necessario abbattere le barriere”.


Luogo:

Roma

9539
 Valuta questo sito