Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

NATO: il Ministro Frattini, nel multilateralismo nuove opportunità e più impegni per l’Europa

Data:

08/10/2009


NATO: il Ministro Frattini, nel multilateralismo nuove opportunità e più impegni per l’Europa

L’Europa deve prendersi più responsabilità, anche all’interno della NATO, per contare nelle grandi questioni globali. Lo ha sottolineato il Ministro Frattini, aprendo alla Farnesina la Tavola rotonda ‘Nuove Relazioni Transatlantiche 2009’, organizzata dal MAE e dalla Fondazione Magna Carta.

L’Alleanza Atlantica del futuro avrà “due costanti”, ha spiegato il Ministro: la sicurezza comune e i valori condivisi dell’Occidente, ossia libertà, democrazia e rispetto della dignità della persona. Ci sarà poi una sostanziale novità: Obama ha “riconciliato gli USA con il multilateralismo” e quindi ha avvicinato l’Europa, che ora viene considerata “equal partner”. Proprio per questo, ha avvertito il Ministro, l’Europa è chiamata a maggiore responsabilità: “non deve essere più soltanto consumatore di sicurezza ma anche produttore di sicurezza”.

Sono diversi i nodi sul tappeto per la comunità internazionale: la non proliferazione nucleare, i conflitti regionali come in Medio Oriente e Afghanistan, la tutela dei diritti fondamentali delle persone. Per la loro risoluzione è auspicabile una “partnership globale”. In quest’ottica “l’asse Cina-USA non è antagonista della NATO”. Pechino, infatti, è non soltanto un attore economico ma un “grandissimo attore politico”. A maggior ragione, però, l’Europa non può permettersi di essere “attore politico limitato, incapace di incidere nelle grandi scelte”.

Luogo:

Rome

9573
 Valuta questo sito