Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Mostre: il Rinascimento italiano in Bielorussia (Minsk, ottobre-novembre 2009)

Data:

09/10/2009


Mostre: il Rinascimento italiano in Bielorussia (Minsk, ottobre-novembre 2009)

In occasione della visita del Ministro Frattini in Bielorussia, lo scorso 30 settembre, è stata inaugurata l’esposizione del dipinto di Paris Bordon presso il Museo Nazionale di Minsk, uno degli eventi del programma dedicato al Rinascimento italiano in Bielorussia, realizzato dall’Ambasciata d’Italia a Minsk.

L’esposizione, aperta per tutto il mese di ottobre, presenta la tela di Paris Bordon “Madonna con Bambino tra S. Enrico d’Uppsala e S. Antonio”, proveniente dal Museo Provinciale Corrado Giaquinto di Bari, una delle opere più significative del patrimonio artistico presente in Puglia.
Attraverso questo progetto, il primo sul Rinascimento organizzato a Minsk, si intende dare rilievo agli stretti rapporti che sono intercorsi fra l’Italia e la Bielorussia nel periodo storico dell’indiscusso apogeo culturale italiano e dare nuovo slancio ai rapporti bilaterali.

In questi ultimi anni la Bielorussia è alla ricerca di un ubi consistam storico e di capitale importanza è il richiamo al Granducato di Lituania e Regno di Polonia, un’entità multietnica che si estendeva oltre i confini della Lituania e della Polonia odierne, e che aveva proprio nei territori dell’attuale Bielorussia il suo baricentro. In questa fase storica la Bielorussia poteva dirsi a pieno titolo partecipe della scena culturale e politica europea, beneficiando dell’influsso dei centri di studio gesuiti e di intellettuali e artisti italiani di cultura cattolica e latina e anche grazie alla figura di Bona Sforza, Regina di Polonia, Principessa di Lituania e Granduchessa di Bari, che è stata una delle grandi personalità del Cinquecento europeo, al pari di Elisabetta I d’Inghilterra e di Caterina de’ Medici, ma non altrettanto studiata dalla storiografia. Tuttavia la cultura italiana del Rinascimento ebbe una grande influenza sullo sviluppo di tutti i settori della vita sociale del Granducato, avendo dato un impulso cruciale allo sviluppo della cultura nazionale.

Luogo:

Rome

9578
 Valuta questo sito