Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Arabia Saudita: con Riad verso un partneriato avanzato. Ministro Frattini, ampliare la cooperazione agli investimenti della conoscenza e della formazione

Data:

14/10/2009


Italia-Arabia Saudita: con Riad verso un partneriato avanzato. Ministro Frattini, ampliare la cooperazione agli investimenti della conoscenza e della formazione

Un salto di qualita’ nei rapporti tra l’Italia e l’Arabia Saudita verso un vero e proprio partenariato avanzato: e’ questo l’obiettivo della visita del Ministro Franco Frattini a Riad per svolgere importanti incontri bilaterali e per copresiedere la Commissione Mista Italia-Arabia Saudita, che si riunisce dopo sette anni dalla sua ultima sessione: ‘’un modo migliore – ha detto il Ministro nel suo intervento introduttivo ai lavori della Commissione - per consolidare e rafforzare ulteriormente gli ottimi rapporti gia’ esistenti tra la Repubblica italiana ed il Regno dell’Arabia Saudita’’.

Nonostante la crisi economica – ha aggiunto Frattini – l’economia saudita resta la piu’ forte nello scacchiere Mediorientale, mentre l’Italia, secondo i dati del 2008, e’ il primo partner commerciale del Regno tra i paesi Ue

L’interesse delle imprese italiane alle commesse saudite, i rapporti tra Banche ed istituzioni finanziarie, la cooperazione universitaria ed il trasferimento di conoscenza e tecnologia nonche’ gli scambi tra studenti, sono i temi al centro dei lavori della Commissione.

‘’Ampliare la cooperazione al di là dei tradizionali investimenti – ha ricordato il Ministro – significa percorrere ‘’le strade dell’economia verde, delle tecnologie dell’informazione, dell’economia della conoscenza, della finanza, della sicurezza, istruzione e turismo’’. I due governi – ha sottolineato il Ministro Frattini – creeranno gli strumenti necessari per l’ampliamento dei rapporti commerciali e di ‘’business’’, come ‘’stiamo per fare – ha aggiunto Frattini – con l’imminente entrata in vigore dell’accordo per evitare le doppie imposizioni fiscali’’.

Quanto all’’’economia della conoscenza’’, il Ministro Frattini ha sostenuto la necessita’ di dare ‘’priorita’ alla cooperazione tra le Universita’, gli Istituti di formazione, ai centri di ricerca’’ nell’ambito di un ‘’piu’ vasto rapporto diretto’’, con le ‘’societa’ civili dei due paesi’’ che non e’ fatto soltanto di ‘’imprenditori ed imprenditrici’’. E tutto cio’ perche’ ‘’sappiamo tutti che la conoscenza e’ il petrolio del futuro’’.

Il Ministro Frattini si e’ augurato che i negoziati tra l’Ue ed il Consiglio di cooperazione del Golfo abbiano ‘’un impulso decisivo al fine di fornire uno strumento molto importante e atteso da tempo per le relazioni commerciali tra i nostri mercati regionali’’.

I lavori della Commissione saranno articolati in una sessione plenaria, guidata dai due Ministri degli Esteri italiano e saudita e da una riunione del Joint Business Council, presieduta dal Ministro Frattini cui partecipera’ una selezionata e qualificata rappresentanza dei settori piu’ importanti dell’imprenditoria italiana e saudita.

Una parte della visita del Ministro Frattini e’ dedicata al dialogo politico sui principali dossier regionali in relazione ai quali l’Italia considera l’Arabia Saudita un interlocutore fondamentale per le sue posizioni moderate e costruttive. Ampio spazio sara’ dedicato agli ultimi sviluppi in Libano, alle prospettive del processo di pace in Medio oriente, alla questione iraniana, alla stabilizzazione dell’Afghanistan ed alla situazione in Yemen. E’ in programma un’udienza con Re Abdullah e colloqui con il Ministro degli esteri saudita, Saul Al Faisal, con il Ministro delle Finanze Ibrahim Al Assaf, con membri della Commissione Esteri della Camera saudita e del gruppo parlamentare di amicizia italo-saudita.


Luogo:

Roma

9598
 Valuta questo sito