Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), su proposta italiana, entra come osservatore all’ONU: il Ministro Frattini, sconfitto lo scetticismo dei grandi Paesi

Data:

23/10/2009


Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), su proposta italiana, entra come osservatore all’ONU: il Ministro Frattini, sconfitto lo scetticismo dei grandi Paesi

L’ONU ha concesso al Comitato Olimpico Internazionale (CIO) lo status di osservatore all’Assemblea Generale, facendo registrate un “successo di indubbio significato politico” per l’Italia, riuscita in soli dieci mesi a vincere “lo scetticismo” diffuso”. Lo ha sottolineato il Ministro Franco Frattini, oggi a Palazzo Chigi, illustrando la notizia alla stampa, insieme con Vice Presidente del CIO Mario Pescante.

In particolare, per la diplomazia italiana, si è trattato di superare le perplessità di importanti Paesi. Un ostacolo non da poco visto che il CIO, oltre a non essere un organismo intergovernativo, necessitava di un voto all'unanimità per acquisire il nuovo status. La vittoria italiana, ha spiegato il Ministro, si è realizzata in pochi mesi: “abbiamo trovato 50 Stati co-sponsor e così abbiamo potuto raddrizzare la situazione”. Da parte sua Pescante ha parlato di “un giorno di grande orgoglio” e di “un miracolo della diplomazia italiana e di Frattini” .

Il primo atto concreto del CIO al Palazzo di Vetro sarà la realizzazione di campi sportivi, a partire da quelli di calcetto, a Kabul e Baghdad. “La cooperazione italiana insieme al CIO realizzerà degli impianti sportivi di base nelle capitali afghane e irachena per avviare i giovani e i giovanissimi allo sport piuttosto che - ha sottolineato il Ministro - alla guerriglia o alle scuole coraniche”.

L'iniziativa italiana, che consente ai massimi rappresentanti del movimento olimpico internazionale di sedere nel consenso maggiormente rappresentativo della comunità internazionale, è stata condotta a termine questa settimana, con il voto favorevole dell'Assemblea.


Luogo:

Roma

9640
 Valuta questo sito