Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Mostre: a Madrid il "Ritorno di Carlos III" e "l’Europa delle Immagini"

Data:

27/10/2009


Mostre: a Madrid il

A Madrid, contemporaneamente al Foro di dialogo italo-spagnolo e all’annuale riunione del Cotec Europa presieduta dai Capi di Stato di Italia, Spagna e Portogallo, saranno inaugurate due mostre: "Carlos III: de Napoles a Espana" e "L’Europa delle Immagini" (gli archivi fotografci dei fratelli Alinari), organizzate dall’Ambasciata d’Italia a Madrid.

La mostra su Carlo III per ricordare il 250° anniversario del suo arrivo in Spagna proveniente da Napoli,è costituita da una cinquantina di opere tra dipinti, stampe, sculture, porcellane e altri oggetti, attraverso i quali si vuole dare allo spettatore l’immagine dello splendore e della grandezza della corte spagnola a Napoli sotto il Regno di Carlo di Borbone. La rassegna, che si aprirà al pubblico dal 29 ottobre 2009 al 10 gennaio 2010, si divide in varie sezioni che abbracciano l’intero ventaglio delle arti, il cui sviluppo venne alimentato dal sovrano spagnolo durante la sua permanenza a Napoli.

Le quaranta tele di celebri autori napoletani, tra cui Joli, Foschini, Bonito, ripercorrono le varie tappe del percorso istituzionale del sovrano Parte significativa della sezione è rappresentata dalla ritrattistica di corte (Mengs). Vi sono poi i classici paesaggi di Napoli e il Vesuvio realizzati da autori come Solimena, Bonavia, Fernet, Volare.

Nella sezione dedicata all’Architettura ci sono i disegni, le stampe e le maquettes realizzate dal Vanvitelli per la costruzione della Reggia di Caserta mentre le arti decorative comprendono una selezione di sculture, mobili e porcellane realizzati dalle Fabbriche Reali fondate da Carlo III e famose per la raffinatezza dei loro manufatti.

Le opere provengono sia da Musei italiani (Museo Nazionale di Capodimonte, Museo Provinciale Campano, Museo di San Martino, Palazzo Reale di Caserta, tra gli altri) sia da quelli spagnoli (Museo del Prado, Patrimonio Nacional, Real Academia de Bellas Artes de San Fernando), oltre che da prestigiose collezioni private italiane.

Per quanto riguarda la mostra "l'Europa delle Immagini", promossa dall’Ambasciata d’Italia a Madrid in onore della Presidenza spagnola dell’Unione Europea, si tratta della riedizione della mostra del Quirinale inaugurata all’Altare della Patria nel 2007, in occasione del 50º anniversario dei Trattati di Roma. La mostra, ospitata in tre saloni di Palazzo di Abrantes, sede storica dell’Istituto Italiano di Cultura, si compone di tre sezioni: Europa di oggi; immagini storiche; singoli Paesi Membri.

Si tratta di più di duecento fotografie di maestri dell’obiettivo del XIX e XX secolo che evocano la realtà europea fatta di cultura, di religioni, di arte, di economia, di socialità. Sono richiamati anche i tentativi di costruzione di uno spazio europeo integrato. Parallelamente, i 27 Paesi che oggi compongono l’Unione Europea vengono presentati attraverso la loro evoluzione storica, paesaggistica, urbanistica, industriale, antropologica con l’intento di rintracciare i segni di quella "appartenenza comune" che contraddistingue la cultura europea.

La rassegna, aperta al pubblico dal 29 ottobre al 14 gennaio 2010, ha l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il contributo finanziario della Presidenza del Consiglio, mentre i Patrocini morali sono stati concessi dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Ufficio romano della Commissione Europea. L'allestimento a Madrid e la stampa dei cataloghi in lingua spagnola sono stati realizzati grazie alla sponsorizzazione di Generali-Spagna.


Luogo:

Rome

9648
 Valuta questo sito