Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Seminario sulla Finanza Islamica

Data:

04/11/2009


Seminario sulla Finanza Islamica

Si svolge oggi alla Farnesina un Seminario sulla Finanza Islamica. Intitolato “Quale opportunità per l’ Italia ?”, l’ evento è organizzato dall’ Osservatorio per il Mediterraneo in collaborazione con il Forum Strategico del Ministero degli Esteri.

I lavori, moderati da Pia Luisa Bianco, Responsabile del Forum Strategico, vengono aperti dall’ Ambasciatore Giampiero Massolo, Segretario Generale della Farnesina e Presidente del Comitato Strategico per la tutela all’estero degli interessi nazionali in economia, e chiusi dal Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini.

Il Seminario intende approfondire i vari aspetti della Finanza islamica, esaminandone sia la filosofia, gli strumenti e i prodotti, che le esperienze concrete, analizzate dal punto di vista degli esperti internazionali ed italiani. Uno spazio specifico verrà dedicato anche alla finanza italiana per il Mediterraneo ed alla finanza etica nella prospettiva cattolica, tema che sarà oggetto di un intervento di Monsignor Ettore Balestrero, Sottosegretario di Stato per i rapporti con gli Stati della Santa Sede.

La Finanza islamica è un settore ancora poco conosciuto in Italia, ma che è opportuno valorizzare, in quanto rappresenta un’ importante opportunità per rafforzare i nostri rapporti con il mondo islamico e con i musulmani residenti in Italia. Il Seminario si ripromette di mettere a fuoco i temi che meritano maggiore approfondimento, con particolare riguardo al rapporto tra finanza islamica e finanza convenzionale, al contributo della finanza islamica per la messa a punto di una nuova governance economica mondiale, ed anche al ruolo che può essere svolto dall’ Italia alla luce della sua posizione geografica e dell’ intensità dei flussi migratori provenienti dai Paesi islamici, con molti dei quali il nostro Paese intrattiene da tempo intense relazioni economiche e commerciali.


Luogo:

Rome

9672
 Valuta questo sito