Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Franco Frattini ricorda Susanna Agnelli: da Ministro degli Esteri rese l’Italia protagonista dopo la guerra nei Balcani

Data:

23/11/2009


Franco Frattini ricorda Susanna Agnelli: da Ministro degli Esteri rese l’Italia protagonista dopo la guerra nei Balcani

Susanna Agnelli, come Sottosegretario e come Ministro degli Esteri ha coniugato "un carisma da esponente politico di primo piano con un tratto umano essenziale per le relazioni internazionali". Lo ha detto il Ministro Franco Frattini, all'Istituto diplomatico del MAE ‘Mario Toscano’, nel corso di una commemorazione della Signora Agnelli, scomparsa il 15 maggio scorso.

Come Sottosegretario (dal 1983 al 1991), Susanna Agnelli ebbe un importante ruolo in America Latina, aprendo rapporti di cooperazione con la Colombia e l'Argentina e promuovendo il riscadenzamento del debito del Brasile, ha ricordato il Ministro Frattini.

Da Ministro degli Esteri del Governo Dini (‘95-‘96), la Signora Agnelli portò “all’attenzione l'interesse nazionale nel mondo”. La sua azione risultò "determinante" all'indomani del conflitto in ex Jugoslavia e consentì l'ingresso italiano nel gruppo di contatto per la Bosnia-Erzegovina. Inoltre la Signora Agnelli “si oppose ai tentativi di marginalizzare l'Italia in ambito ONU”, facendo fallire i tentativi di allargare il Consiglio di Sicurezza secondo la formula del “quick fix”.

L’ex Presidente del Consiglio, Lamberto Dini, ha descritto Susanna Agnelli come "generosa, versatile e sagace" ed ha ricordato come da Ministro degli Esteri favorì l'apertura ad Est dell'Europa "rimuovendo il veto dei politici italiani all'ingresso della Slovenia nell'UE".

La commemorazione è proseguita nei ricordi dell’Ambasciatore Boris Biancheri e dell’Ambasciatore Giancarlo Aragona, che collaborarono con la Signora Agnelli alla Farnesina, e di Marcello Sorgi, già Direttore del quotidiano La Stampa. Erano presenti tanti colleghi e amici, tra gli altri il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, l'Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia David Thorne e il Presidente della Fiat Luca Cordero di Montezemolo. Per il MAE erano presente, tra gli altri, il Sottosegretario Stefania Craxi e il Segretario Generale Giampiero Massolo, che ha introdotto la commemorazione. Il figlio della Signora Agnelli, Lupo Rattazzi, ha espresso il ringraziamento a nome della famiglia.


Luogo:

Rome

9773
 Valuta questo sito