Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Al via “Va bene?!” La Germania in Italiano”

Data:

28/01/2010


Al via “Va bene?!” La Germania in Italiano”

Due anni di iniziate per rilanciare il dialogo tra Italia e Germania. E’ questo l’obiettivo del progetto ‘Va Bene?! La Germania in italiano”, organizzato dal Goethe-Institut Italien con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia in Germania e dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania in Italia e rivolto a giornalisti, opinionisti e vignettisti satirici dei due Paesi. “Due anni per riaccendere la fiamma di un amore saldo ma un po’ arrugginito”, ha spiegato la direttrice del Goethe Institut Susanne Hohn.

“Va bene?” vuol dire due anni di iniziative in Italia e in Germania, scambi di redazioni, reportage incrociati, un concorso per giovani giornalisti, le grandi firme del giornalismo e importanti scrittori che scrivono sugli stereotipi del proprio paese, mentre i più mordenti vignettisti ironizzano sul rapporto italo-tedesco. Le attività culmineranno in due grandi conferenze, nel 2010 a Roma e nel 2011 a Berlino, con discussione dei risultati del progetto e con mostre, dibattiti e workshop.

L’Ambasciatore tedesco in Italia Michael Steiner ha spiegato che tra i due Paesi c’è una “connessione senza pari sul piano economico, culturale e umano” e una “piena convergenza sulle questioni politiche”. Tuttavia, nell’ambito dei mass media, “si è sviluppata una cura eccessiva per i cliché e gli stereotipi che prendono il posto del vero confronto con l’altro”. L’informazione e la pubblicità sommergono le rispettive opinioni pubbliche con i soliti stereotipi come “pizza, spazzatura e mafia”, passando per “nazismo, Stasi e panzer”, ha aggiunto l’Ambasciatore Steiner, avvertendo che “gli stereotipi sono prodotti della pigrizia” e vanno combattuti “riscoprendo la curiosità reciproca”, magari partendo dalla scuola e dall’incontro con i giovani.

“I rapporti istituzionali sono ottimi ma il livello dei mass media è quello di 40 anni fa”, ha detto Gianfranco Giorgolo, della Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del MAE, auspicando che il progetto “Va bene?!” aiuti a superare i pregiudizi e a “favorire un cambio di percezione nelle nostre relazioni bilaterali”.


Luogo:

Rome

9987
 Valuta questo sito