Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Guatemala, due progetti per la salute e per la gestione dei rifiuti

Data:

08/02/2010


Cooperazione: Guatemala, due progetti per la salute e per la gestione dei rifiuti

In Guatemala sono stati inaugurati due progetti del Programma di emergenza della Cooperazione Italiana, per migliorare le condizioni di vita di centinaia di famiglie e per proteggere l’eco-sistema nel Dipartimento di Sololá: si tratta del Centro Comunitario di Chukmuk e del Sistema Ecologico Integrato per la gestione dei rifiuti solidi urbani di Santiago. Il centro comunitario è composto da un ambulatorio di medicina tradizionale-Maya ed uno occidentale, locali per le donne, i giovani e le comunità tradizionali, e da uno spazio per i volontari della CONRED, equivalente alla Protezione Civile italiana. Il progetto, finanziato con 353.000 dollari ed eseguito dalla ONG italiana CISP e dalla sua controparte locale, la ONG guatemalteca ADECCAP, è stato eseguito in una delle regioni maggiormente vulnerabili alle catastrofi naturali del Paese, che ancora porta i segni dell'uragano Stan del 2005, ed i beneficiari sono 883 famiglie.

Il secondo progetto, eseguito dalla ONG italiana Africa 70 e dalla controparte locale, la ONG guatemalteca ADECCAP, riguarda l’apertura di un centro per la raccolta dei rifiuti solidi urbani di Santiago di Atitlán: è il primo sistema di differenziazione di rifiuti in Guatemala ed è localizzato in un'area particolarmente esposta al problema, dopo che negli ultimi mesi il bellissimo lago di Atitlán è stato contaminato da un'epidemia di cianobatteri, che ne hanno mutato il colore, trasformandolo in rosso fiamma. All’inaugurazione ha partecipato anche il Presidente della Repubblica Alvaro Colom e la sua consorte, la Primera Dama Sandra Torres Colom. Il Sistema Ecologico integrato comprende anche un terreno di circa 6000 mq per lo smaltimento dei rifiuti, l'equipaggiamento (comprensivo di 3 camion) per gli addetti al sistema di raccolta, programmi di formazione per gli operatori e di educazione per i bambini nelle scuole locali, campagne di informazione per gli abitanti del lago ed i turisti. Il costo dell’operazione è stato di 258.000 dollari, ai quali si sono aggiunti altri 150.000 dollari finanziati dalla Vicepresidenza della Repubblica di Guatemala e dal Comune di Segrate, Legambiente, Innova21 e Brianza Energia Ambiente Spa.


Luogo:

Roma

10021
 Valuta questo sito