Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Afghanistan: Mantica, attentato collegato a successo operazioni militarie Nato

Data:

02/03/2010


Afghanistan: Mantica, attentato collegato a successo operazioni militarie Nato

“Secondo il Governo c'è una relazione abbastanza stretta” tra l'attentato a Kabul nel quale è stato ucciso Pietro Antonio Colazzo, l'arresto del braccio destro del mullah Omar, Abdul Ghani Baradar, e le operazioni militari che si stanno svolgendo con successo nella provincia di Helmand. Lo ha spiegato il Sottosegretario Alfredo Mantica, nel corso di un’audizione sulla vicenda alle Commissioni Esteri e Difesa del Senato.

La determinazione dei talebani, ha detto ancora il Sottosegretario, ha anche radici nella “situazione regionale” e in particolare nella “timida” ripresa dei colloqui tra India e Pakistan, che all'insorgenza afghana non piace. Ricordando l'appoggio dell'India all'Alleanza del Nord e quella pakistana all'etnia pashtun, Mantica ha sottolineato che il “Governo italiano si è fatto promotore in diversi fori internazionali”, come il G8 dei Ministri degli Esteri di Trieste, di un “approccio regionale” per la pacificazione dell'area.

Concludendo l’audizione, il Sottosegretario si è detto orgoglioso di rappresentare un Paese “fortemente unito” ed ha ringraziato l'opposizione “per il suo senso di responsabilità” di fronte a quanto accaduto negli ultimi giorni in Afghanistan e alla morte di Colazzo. L'Italia, ha spiegato, “vanta una maggioranza quasi assoluta” di appoggio alle missioni di pace all'estero, al contrario di quanto avviene in quasi tutti i Paesi dell'Unione europea.


Luogo:

Roma

10095
 Valuta questo sito