Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Gymnich: a giugno vertice sui Balcani, passa la proposta italiana

Data:

08/03/2010


Gymnich: a giugno vertice sui Balcani, passa la proposta italiana

Un vertice UE-Balcani a giugno a Sarajevo a 15 anni dalla fine della guerra per ridare forza al processo di avvicinamento all'Europa dei paesi dell'area: i Ministri degli Esteri UE riuniti a Cordoba il 5 e 6 marzo scorsi hanno accolto la proposta dell'Italia e controfirmata dalla attuale Presidenza spagnola. Il Ministro Frattini ha chiarito che l'incontro di Sarajevo "dovrà fare avanzare il percorso della regione verso l'integrazione europea" e l'Europa "deve essere la guida politica nella partita dei Balcani". Al vertice l’UE intende invitare anche USA e Russia. "La sicurezza e la prosperità nei Balcani influiscono sulla vita quotidiana dei cittadini UE", è scritto nel documento elaborato dai 27, e "la stabilità nella regione ha una importanza chiave per la sicurezza europea".

Sul tavolo dei 27 anche la creazione del nuovo servizio diplomatico. Frattini ha sottolineato la necessità di lavorare per una voce unica europea in politica estera: “E’ necessario assicurare che l'Alto Rappresentante, sostenuta dal servizio diplomatico, possa condurre una coerente azione di politica estera, evitando duplicazioni e sovrapposizioni con le iniziative di altre istituzioni UE”. L’Italia apprezza poi la scelta dell’Alto Rappresentante di evitare nel reclutamento del nuovo servizio "quote di alcun tipo, per privilegiare il solo criterio dell'eccellenza". "Metteremo in campo i nostri ambasciatori più bravi per conquistare posti di spicco, ha assicurato Frattini, che ha poi accolto con soddisfazione i consensi ottenuti sulla proposta italiana di candidare l'Università europea di Firenze per la formazione dei nuovi diplomatici europei.

Per quanto riguarda il Medio Oriente, i Ministri hanno sottolineato il forte sostegno politico al rilancio delle trattative e alla imminente ripresa del dialogo indiretto (i cosiddetti ‘proximity talks’) fra israeliani e palestinesi. L'Alto Rappresentante Catherine Ashton sarà in missione nella regione a metà mese e intende visitare anche Gaza. Lo stesso Frattini ha confermato che sarà con il Presidente Giorgio Napolitano in Siria il 17 e il 18 marzo.


Luogo:

Gorizia

10116
 Valuta questo sito