Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Albania: ottanta eventi per festeggiare il legame tra i due Paesi

Data:

12/03/2010


Italia-Albania: ottanta eventi per festeggiare il legame tra i due Paesi

Oltre 80 eventi tra cultura, politica, economia e sport; la visita del Ministro Franco Frattini il 12 aprile e quella del presidente della Camera Gianfranco Fini e di altri ministri. Sono i punti centrali di ‘Italia e Albania 2010: due popoli, un mare, un'amicizia’, manifestazione che si apre il 14 marzo per chiudersi a giugno, promossa dall’Ambasciata d’Italia a Tirana, in collaborazione con soggetti istituzionali e privati del “Sistema Italia” e con istituzioni pubbliche e private albanesi, ed inserita dal MAE fra i grandi eventi della Commissione per la Promozione della Cultura Italiana all’Estero. L’obiettivo è “valorizzare e consolidare il ruolo primario dell'Italia in Albania, aprendo ulteriori prospettive di sviluppo in una realtà economica albanese negli ultimi anni sorprendentemente dinamica”, come ha sottolineato l’Ambasciatore Saba D’Elia, presentando l’evento.

L'Italia è il primo partner commerciale, primo investitore e anche primo donatore (un miliardo di euro). In Italia vivono 430mila albanesi: la comunità straniera - secondo la Caritas - più integrata nel tessuto nazionale. E poi ancora gli 84 mila studenti albanesi che studiano nelle scuole italiane e i 20 mila nelle università. L'italiano è la prima lingua straniera in Albania. Sul fronte politico, inoltre, il Governo italiano appoggia l’ingresso del Paese balcanico nella UE. ‘Italia e Albania 2010’ si inserisce quindi in uno stato di rapporti di “vicinanza e amicizia – ha aggiunto D'Elia – testimoniato dal recente incontro tra il premier Berlusconi e Berisha”.

Tra gli oltre 80 appuntamenti sono previsti 25 concerti, 5 rassegne cinematografiche, 10 mostre, 28 convegni, 5 manifestazioni sportive, 7 iniziative nel settore economico e commerciale, 6 attività per la formazione e per il dialogo tra società civili e 5 diversi concorsi.

Frattini durante la sua visita dovrebbe partecipare alla manifestazione ‘1990/2010. La cooperazione italiana allo sviluppo per l'Albania’. Il 6 maggio ci sarà un incontro sul tema 'Immigrazione ed integrazione' con il Presidente Fini, il Direttore della Caritas, monsignor Nozza e il Presidente delle Acli Olivero. A metà aprile ci sarà nel Museo Nazionale a Tirana una mostra di maestri italiani come Reni, Carracci, Giordano, Balla, De Chirico e Morandi: "la prima rassegna di questo livello – ha spiegato D'Elia – mai realizzata in Albania". Per il cinema Giuseppe Tornatore presenterà una rassegna di film sulla storia dei rapporti tra il sud d'Italia e l'Albania. Per il teatro e la musica saranno di scena, tra gli altri, Uto Ughi (8 aprile) e il Regio di Torino. Il 23 aprile invece sarà la volta di un 'Dialogo tra giornalisti italiani e albanesi' sul tema dell'impatto del web e nuove tecnologie su stampa e l'informazione, curato dal direttore della 'Gazzetta del Mezzogiorno' Carlo Bollino, con il presidente dell'Ansa Giulio Anselmi e quello della Fnsi Franco Siddi.

Sono previsti anche tre convegni di carattere economico: il primo, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli sul 'Corridoio VIII', un ponte tra Adriatico e Mar Nero; il secondo sul sostegno allo sviluppo locale in Albania con il segretario generale del Censis Giuseppe De Rita; il terzo con il Ministro per gli Affari Regionali Raffaele Fitto sull'uso dei fondi europei per l'Albania.


Luogo:

Roma

10138
 Valuta questo sito