Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Consiglio dei Ministri Esteri UE: in agenda il rilancio dell’economia, il Medio Oriente e il ‘nodo’ visti

Data:

22/03/2010


Consiglio dei Ministri Esteri UE: in agenda il rilancio dell’economia, il Medio Oriente e il ‘nodo’ visti

Crescita economica e crisi greca, contenzioso Libia-Svizzera, processo di pace in Medio Oriente sono tra gli argomenti al centro dei Consigli Affari Esteri e Affari Generali (CAE e CAG), in programma a Bruxelles il 22 e 23 marzo, a cui partecipa per l’Italia il Ministro Franco Frattini.

Strategia per la Crescita

Il CAG preparerà il Consiglio europeo di primavera sulla base della bozza di conclusioni, presentata il 16 marzo dallo staff del Presidente del Consiglio europeo. I temi in agenda sono due: la Nuova Strategia Europea per l’Occupazione e la Crescita (Europa 2020) e i seguiti dei negoziati internazionali sui cambiamenti climatici. Sul primo punto, la Presidenza distribuirà la nota sintetica sulle discussioni tenute dalle altre formazioni del Consiglio. E’ altresì probabile un riferimento alla crisi economica in Grecia. Su questo punto, in particolare, il Ministro Frattini ha sottolineato che “è in gioco la credibilità dell’UE”.

Libia-Svizzera

Il punto è stato inserito su richiesta italiana e maltese. Sarà annunciata una possibile iniziativa volta a rilasciare Visti a Territorialità Limitata (VTL) validi per più Stati membri. Tale innovativa possibilità è contemplata in un articolo del Codice Comunitario Visti, che diverrà applicativo dal 5 aprile prossimo.

Medio Oriente

Il dibattito, cui parteciperà l’inviato del Quartetto in Medio Oriente Tony Blair, servirà a fare il punto sullo stato del processo in pace, anche alla luce dello svolgimento dei colloqui del Quartetto (USA, UE, ONU, Russia) a Mosca (venerdì 19 marzo) e degli esiti della missione dell’Alto Rappresentante Catherine Ashton nella regione, valutando le prospettive del rilancio del tentativo negoziale da parte degli Stati Uniti con i “proximity talks” e il possibile ruolo dell’Unione Europea per contribuire alla ripresa dei negoziati. Non sono previste conclusioni.

Tra gli argomenti in agenda anche lo stato degli aiuti ad Haiti e al Cile dopo i terremoti e la situazione in Afghanistan, in vista dell’appuntamento elettorale del prossimo autunno. Il dibattito dovrebbe anche servire ad orientare gli Stati membri sul valore aggiunto che l’UE dovrà portare alla prossima Conferenza di Kabul. La discussione avrà luogo in presenza del nuovo Rappresentante Speciale, Vygaudas Usackas.


Luogo:

Abbazia di Montecassino

10171
 Valuta questo sito