Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Francia: Vertice intergovernativo su nucleare, difesa e immigrazione

Data:

08/04/2010


Italia-Francia: Vertice intergovernativo su nucleare, difesa e immigrazione

Sicurezza europea - politico-militare, energetica, economico-finanziaria e dei flussi migratori - al centro del Vertice intergovernativo Italia-Francia del 9 aprile a Parigi, presieduto dal Presidente francese Nicolas Sarkozy e dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. I due leader saranno affiancati dai Ministri degli Esteri, Franco Frattini e Bernard Kouchner, delle Politiche comunitarie Andrea Ronchi e Pierre Lellouche, della Difesa Ignazio La Russa e Hervé Morin, dello Sviluppo economico Claudio Scajola e Jean Louis Borloo, della Cultura Sandro Bondi e Frederic Mitterrand, dei Trasporti Altero Matteoli e Dominique Bussereau, e dell'Interno Roberto Maroni con il Ministro per l'Immigrazione Eric Besson.

A margine, si terrà un forum con i rappresentanti delle grandi imprese. Verranno firmati una ventina di accordi, sia a livello intergovernativo che tra le aziende. Il Vertice italo-francese si inserisce in un quadro di rapporti bilaterali eccellenti, fondati su una visione comune di un’Europa che deve proteggere i propri cittadini.

Di particolare importanza è la collaborazione sul nucleare, sulla strada tracciata al Vertice di Roma del febbraio 2009, nel corso del quale Berlusconi e Sarkozy hanno firmato un protocollo di accordo per un partenariato stabile nel settore. A Parigi verranno siglati nuovi accordi per quanto riguarda la formazione di tecnici e la ricerca, la collaborazione nella sicurezza nucleare (radioprotezione e scorie) e nelle esportazioni verso mercati esteri già interessati alla nascita del nuovo polo energetico.

Anche l’immigrazione è un tema centrale per Italia e Francia, che condividono la stessa impostazione: contrasto all’immigrazione clandestina e integrazione per gli immigrati regolari.

Attenzione poi sulle tematiche della difesa comune, con la prospettiva di creare partnership in campo navale, aeronautico e nel settore della tecnologia satellitare. Si lavora inoltre alla costituzione di una brigata franco-italiana per operazioni congiunte nei teatri internazionali, sulla scia della positiva esperienza in Libano.

Con il suo omologo Kouchner, il Ministro Frattini affronterà alcuni temi dell’attualità internazionale come il processo di pace in Medio Oriente, la situazione in Libano, il dossier nucleare iraniano e le prospettive dell’Unione per il Mediterraneo.


Luogo:

Rome

10226
 Valuta questo sito