Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Libano, inaugurato primo impianto per la raccolta differenziata dei rifiuti

Data:

21/04/2010


Cooperazione: Libano, inaugurato primo impianto per la raccolta differenziata dei rifiuti

Per la prima volta in Libano si avvia la raccolta differenziata con la tecnica biologica del compostaggio. A Bint Jbeil è stato inaugurato uno stabilimento per lo smistamento dei rifiuti, realizzato dalla ong italiana COSV grazie al finanziamento della Cooperazione Italiana e il supporto dell’Ambasciata a Beirut.

Questo progetto rappresenta una delle best practices della Cooperazione perché dimostra come sia possibile intervenire garantendo servizi di qualità e contemporaneamente le risorse necessarie al loro mantenimento, a favore di uno sviluppo sociale ed economico per la popolazione locale, che sia anche rispettoso dell’ambiente.

Il programma d’intervento, oltre a realizzare le infrastrutture e a fornire le apparecchiature, ha garantito l’addestramento del personale tecnico e amministrativo, l’introduzione del riciclo dei rifiuti tramite le tecniche di compostaggio e la sensibilizzazione della popolazione locale per l’introduzione della raccolta differenziata.Le autorità locali hanno dichiarato di aspettarsi un significativo miglioramento, non solo della raccolta dei rifiuti ma più in generale della tutela ambientale urbana e periferica.

Un’ulteriore iniziativa finanziata nel progetto – dal dipartimento per gli Affari Civili di UNIFIL – riguarda lo smaltimento dei rifiuti delle basi militari italiane e belghe di Tibnin. E’ la prima volta che accade in una missione di peacekeeping delle Nazioni Unite.

All’inaugurazione dell’impianto di Bint Jbeil hanno partecipato rappresentanti dell’Ambasciata italiana, il responsabile per gli Affari Civili di UNIFIL – la componente militare interforze delle Nazioni Unite - Ryszard Morczynski, il sindaco di Bint Jbeil, il Direttore della Cooperazione italiana a Beirut, Fabio Melloni, e rappresentanti del Ministero per l’Ambiente e del settore privato libanesi.

Luogo:

Roma

10284
 Valuta questo sito