Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Balcani: Frattini in Serbia e Kosovo per sostegno a integrazione europea

Data:

27/04/2010


Balcani: Frattini in Serbia e Kosovo per sostegno a integrazione europea

Per l’Italia i Balcani occidentali nel loro processo di avvicinamento verso l’Europa sono una priorita’. Nell’ambito di questa strategia si svolge la missione del Ministro degli Esteri Franco Frattini che a sole due settimane dalla sua visita in Albania e Bosnia, sara’ tra oggi e domani in Serbia e Kosovo. Il Ministro, oltre ad incontrare le piu’ Alte autorità locali, svolgera’ anche un intervento davanti al giovane parlamento kosovaro riunito per l’occasione in seduta solenne.

Tra gli obiettivi della missione, in vista della conferenza Ue-Balcani in programma il 2 giugno a Sarajevo, ci sara’ quello di trovare una soluzione per assicurare la contemporanea presenza al tavolo delle due delegazioni, serba e kosovara.

In Serbia, il Ministro Frattini avra’ colloqui con il Presidente serbo Boris Tadic, il Vicepremier Bozidar Djelic, incaricato per l’integrazione europea, e il Ministro degli esteri Vuk Jeremic, con i quali discuterà i principali temi dell’attualità europea e regionale, oltre ai rapporti bilaterali.

In Serbia l’Italia e’ risultata nel 2009 il terzo partner commerciale dopo Russia e Germania. Con la missione a Belgrado del ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola, e’ stato istituito il Business Council italo-serbo per favorire i contatti tra gli investitori. Energia, infrastrutture e auto i settori privilegiati.

In Kosovo, Frattini vedra’ il Presidente Fatmir Sejdiu, il Premier Hashim Thaci e il Ministro degli Esteri Skender Hyseni, prima di intervenire all’Assemblea nazionale e di incontrare i vertici internazionali. Nella repubblica balcanica, l’Italia e’ impegnata nell’implementazione delle istituzioni democratiche, con la partecipazione alla missione civile europea Eulex, ed e’ presente con circa 1400 militari nella missione di peacekeeping Kfor.


Luogo:

Roma

10304
 Valuta questo sito