Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Nucleare: Tnp; al via conferenza Onu

Data:

30/04/2010


Nucleare: Tnp; al via conferenza Onu

Al via a New York il 3 maggio, preceduta da una serie di iniziative dell’Amministrazione statunitense, la Conferenza di revisione del Trattato di non proliferazione nucleare (Tnp) nel corso della quale l’Italia che ricopre la carica di vicepresidente della Conferenza, sara’ rappresentata dal Sottosegretario Vincenzo Scotti.

Le prospettive, secondo lo sherpa italiano alla Congerenza, Filippo Formica, sono ‘’assolutamente favorevoli’’. Rispetto alla precedente conferenza organizzata nel 2005, gli scenari, spiega Formica, trainati dall’’effetto Obama’’ sono cambiati, in particolare negli ultimi mesi. C’e’ innanzitutto il discorso del Presidente Usa a Praga tutto incentrato sulla prospettiva di ‘’un mondo senza armi nucleari’’, prospettiva evocata nella dichiarazione finale dei Ministri degli esteri G8 e, l’anno scorso, durante il vertice G8 dell’Aquila, presieduto dall’Italia. Il discorso di Obama e’ seguito dalla firma dello Start 2 tra Russia e Stati Uniti, sempre a Praga, e dal summit a Washington sulla sicurezza nucleare che ha coinvolto 47 Paesi. Tutte queste iniziative fanno da sfondo positivo alla Conferenza e potrebbero imprimere un’accelerazione all’attuazione del Trattato nei suoi pilastri fondanti: disarmo nucleare, non proliferazione e uso pacifico del nucleare. Uno dei nodi che la Conferenza dovra’ affrontare, secondo Formica, sara’ quello della creazione di una zona priva di armi di distruzione di massa in Medio Oriente.

Il Trattato di non proliferazione nucleare e’ un trattato internazionale sulle armi nucleari che si basa su tre principi: disarmo, non proliferazione e uso pacifico del nucleare. Il trattato proibisce agli Stati firmatari che non possiedono armi nucleari,di procurarsi tali armamenti e agli Stati ‘’nucleari’’ di fornire loro tecnologie nucleari belliche. Inoltre il trasferimento di tecnologie nucleari per scopi pacifici deve avvenire sotto il controllo dell’Aiea (Agenzia internazionale per l’Energia atomica). Il trattato fu sottoscritto da Usa, Regno Unito e Unione Sovietica il 1° luglio 1968 ed entro’ in vigore il 5 marzo 1970. Francia e Cina ( che possiedono armi nucleri) vi aderirono nel 1992.

Quattro paesi, ritenuti potenze nucleari, non aderiscono al Tnp: Israele, India e Pakistan, oltre alla Corea del Nord, che ha ritirato la firma nel 2003.


Luogo:

Roma

Tags:

Disarmo

10310
 Valuta questo sito