Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

L’Emiro del Kuwait in Italia: Frattini, Paese chiave del Golfo Persico

Data:

30/04/2010


L’Emiro del Kuwait in Italia: Frattini, Paese chiave del Golfo Persico

Una visita che darà un "forte impulso alle relazioni bilaterali nel contesto dei rapporti fra Unione Europea e Golfo". Così il Ministro Franco Frattini ha sottolineato il grande interesse italiano per la visita dell'Emiro del Kuwait Sheikh Sabah Al-Ahmad Al Jaber Al Sabah - da lunedì a Roma per la prima missione in Italia di un capo di Stato del Kuwait da 18 anni - in considerazione del "ruolo primario che il Kuwait svolge per la stabilizzazione regionale".

Frattini ha ricordato "la profondità dei legami di amicizia e cooperazione che tradizionalmente legano l'Italia al Kuwait, ricordando il sostegno costante e forte allo Stato del Kuwait e alla sua sovranità, culminato nella difesa dell'indipendenza del Kuwait durante l'invasione irachena". Frattini ha quindi affermato che "le nostre relazioni con il Kuwait sono sempre state eccellenti" ed ha fatto riferimento alla sua personale visita in Kuwait nel 2003, assicurando che vi tornerà con grande piacere nel quadro della "grande accelerazione che le relazioni bilaterali hanno conosciuto negli ultimi mesi".

L'Emiro incontrerà lunedi’ il Capo Dello Stato, Giorgio Napolitano, e martedi’ il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, entrambi assistiti dal Ministro Frattini.

La visita , si inserisce nell'ambito della politica italiana di approfondimento delle relazioni economiche con i Paesi del golfo. Paesi che hanno un ruolo di moderazione ed equilibrio su dossier delicati come la pace in Medio Oriente, l'Iraq e l'Iran, ma anche nella stabilizzazione dell'Afghanistan.

Il Kuwait inoltre detiene al momento la Presidenza del Consiglio di Cooperazione del Golfo, organismo con cui l'Italia ha molto intensificato le sue relazioni, ospitando, tra l'altro, le "Giornate del Consiglio di Cooperazione del Golfo" a Roma nell'ottobre del 2009. L’Italia auspica che il processo di integrazione regionale avviato sul modello europeo possa procedere e consolidarsi a beneficio della stabilità dell’intera penisola arabica.

L’Italia e’ impegnata a rafforzare la propria proiezione economica in Kuwait, anche partecipando alla realizzazione del piano quinquennale kuwaitiano, che prevede investimenti per circa 129 miliardi di dollari in tutti i settori, e a dare ulteriore impulso agli investimenti kuwaitiani nell’ eccellenza del sistema economico italiano, coniugando sempre più intense relazioni commerciali ai già saldi rapporti politici.

I settori che presentano le maggiori potenzialità sono le infrastrutture civili e petrolifere, le tecnologie per la difesa e la sicurezza, ed anche gli investimenti finanziari a lungo termine.

 


Luogo:

????

10312
 Valuta questo sito