Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

P.A.: PEC. Mae “caso di eccellenza”, riduce di oltre il 45% i costi corriere diplomatico e posta

Data:

04/05/2010


P.A.: PEC. Mae “caso di eccellenza”, riduce di oltre il 45% i costi corriere diplomatico e posta

Nell’attivazione degli indirizzi di Posta Certificata@ (Pec)’ il Ministero degli Esteri e’ un “caso di eccellenza” E’ quanto rileva il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione che sta facendo il monitoraggio sui vari Ministeri alle prese con l’attivazione della Pec. Ad una settimana dal Pec Day, infatti, il Mae ha attivato la Pec per tutte le 34 strutture di livello dirigenziale nonche' per 206 indirizzi uffici diplomatico-consolari all'estero su 235.

Sin dalla metà del 2009 il Mae ha sensibilizzato l’intera rete diplomatico consolare affinché la trasmissione di documentazione verso la sede centrale avvenisse su supporto digitale. Il tradizionale invio per ' corriere diplomatico' ha così da tempo assunto un carattere sempre piu' residuale, essendosi infatti potenziata sempre di più l' opera di digitalizzazione con conseguente fortissima riduzione del consumo di carta.

Dal biennio 2008/2009 al biennio 2009/2010 le spese per il 'corriere diplomatico' sono diminuite di oltre 400.000 euro (45% del totale). Nello stesso periodo, le spese di posta ordinaria si sono ridotte a circa 465.000 euro (40% in meno rispetto al 2008) e il trend sinora accertato lascia prevedere per il 2010 una spesa complessiva vicina a 100.000 euro, con un'ulteriore riduzione di circa l'80%. Più in generale, il processo di de materializzazione al Mae ha consentito di risparmiare nel 2009 il consumo di circa 1,6 milioni di fogli di carta (l' equivalente di 21 alberi di pino alti 15 metri).


Luogo:

Roma

10317
 Valuta questo sito