Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: microcredito per formare donne imprenditrici a Kabul

Data:

08/06/2010


Cooperazione: microcredito per formare donne imprenditrici a Kabul

Inseguire il "sogno rivoluzionario" di formare professionalmente le donne afghane offrendo loro una opportunita’ di stabile inserimento nel mondo del lavoro: questo l’obiettivo del seminario che si e’ svolto a Kabul, promosso dalla Cooperazione italiana, sul tema: 'Microcredito in Afghanistan - Nuove prospettive per lo sviluppo di impresa'. Al seminario hanno partecipato 150 donne afghane, potenziali imprenditrici che credono nel binomio donna-impresa e che "sentono di potercela fare". Una delle partecipanti, Amina, ha raccontato che "l'economia afghana e’ migliorata negli ultimi anni, ma le donne fanno fatica ad accedere ai crediti e ad affrontare da sole concrete opportunita’ di sviluppo. Raggiungere risultati - ha aggiunto - significa conoscere le possibilita’ che il mercato offre, saperlo analizzare, oltre al sapere leggere, scrivere e gestire l'amministrazione". L'iniziativa, realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Femminili afghano, ha come obiettivo quello di creare sinergie fra progetti della Cooperazione italiana: unire cioe’ quello storico dedicato alla formazione professionale delle donne (taglio gemme e assemblaggio fotovoltaico) con uno nuovo legato al microcredito che coprirà tutte le province del paese.

Nel complesso, si tratta di uno sforzo finanziario di quasi dieci milioni di euro che nella sua nuova fase saràsviluppato in sintonia con la Struttura di sostegno per l'investimento microfinanziario in Afghanistan (Misfa). L’obiettivo e’ di "far conoscere alle donne future imprenditrici il microcredito, per permettere loro di accedere a meccanismi di prestiti esattamente come i loro colleghi uomini".


Luogo:

Rome

10464
 Valuta questo sito