Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Ue: Ministri esteri; piano spagnolo contro il blocco a Gaza

Data:

14/06/2010


Ue: Ministri esteri; piano spagnolo contro il blocco a Gaza

Il piano della Presidenza spagnola contro il blocco di Gaza, le sanzioni Onu contro l’Iran, la preparazione del Vertice Ue di giovedì prossimo, che sarà consacrato alla strategia anti-crisi e di sostegno all'euro, e le prospettive di avvicinamento alla Ue dei Balcani, in particolare della Serbia: questi i temi principali al centro della riunione del Consiglio Affari esteri e Generali dei Ministri degli esteri Ue che si svolge a Lussemburgo. Per l’Italia partecipa il Ministro Franco Frattini. Il Consiglio si svolgerà secondo il formato “jumbo”: è prevista infatti, oltre alla consueta riunione dei Ministri degli Affari Esteri, anche la riunione dei Ministri per lo Sviluppo.

Il Ministro degli esteri spagnolo. Miguel Angel Moratinos, presenterà un piano per favorire la rimozione del blocco imposto da Israele e "garantire l'ingresso degli aiuti umanitari, la circolazione dei beni, delle persone e delle merci" sia per via terreste che, eventualmente, per via marittima. Il piano prevede uno "stretto controllo" ai valichi di frontiera sulla destinazione delle merci importate e scambiate per assicurare che non nascondano armi o esplosivi. Dal novembre del 2005, al valico di Rafah si trova una missione Ue.

Per quanto riguarda le sanzioni all’Iran l’ipotesi sul tavolo dei Ministri e’ che la Ue assuma "misure di accompagnamento" alle sanzioni dell'Onu. E’ prevista anche una dichiarazione comune sul deterioramento della situazione dei diritti umani in Iran, registrato dopo le elezioni dello scorso anno, con un richiamo di Teheran al rispetto della liberta’ di espressione e di comunicazione e ad un trattamento umano dei detenuti.

Sull’integrazione dei Balcani la discussione sarà incentrata sui seguiti della Conferenza di Sarajevo, in particolare sulla Serbia: a questo proposito il Procuratore Brammertz fornirà alcune anticipazioni sul Rapporto relativo al livello di cooperazione di Belgrado con l'ICTY, anche in vista dell'avvio del processo di ratifica dell'ASA. I Ministri affronteranno anche le problematiche legate alla stabilizzazione della Somalia, in particolare il contrasto alla pirateria. La discussione avverrà alla presenza dell'Ammiraglio Hudson, Comandante dell'operazione Atalanta (il cui mandato scade il 14 giugno stesso) e riguarderà anche l’azione giudiziaria nei confronti dei pirati catturati dalla missione europea, anche alla luce di un documento di riflessione fatto circolare dalla Francia.

Sul nuovo Servizio diplomatico europeo(Seae) sarà sottoposta all’approvazione del Consiglio la proposta di Decisione come modificata a seguito delle richieste parlamentari. Se il parere dell’Europarlamento sarà espresso a luglio la proposta sul nuovo servizio potrebbe essere adottata dal Consiglio dei Ministri del 26 luglio.


Luogo:

Rome

10480
 Valuta questo sito