Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Clima: Frattini, a Cancun serve un accordo globale e vincolante

Data:

23/06/2010


Clima: Frattini, a Cancun serve un accordo globale e vincolante

Alla prossima conferenza ONU sul clima che si terrà alla fine dell'anno a Cancun, in Messico, serve un accordo "globale, condiviso, ma anche vincolante". Lo ha auspicato il Ministro Franco Frattini in occasione di un convegno organizzato dal 'Centro per un futuro sostenibile' a Palazzo Giustiniani, a cui hanno preso parte, tra gli altri, il Presidente del Centro Francesco Rutelli, la Vice Presidente del Senato Emma Bonino, il Presidente delle Maldive in visita a Roma Mohamed Nasheed e alcuni esperti indiani, cinesi e brasiliani.

Frattini ha ribadito che "la piccola Europa", che pur ha messo sul tavolo un pacchetto ambizioso di riduzione dei gas serra (il '20-20-20'), "da sola non basta" a vincere la sfida della lotta al cambiamento climatico e che bisogna coinvolgere i grandi emettitori in accordi legalmente vincolanti, così come i Paesi emergenti e quelli in via di sviluppo. "Visto il punto di partenza, non sono certo che a Cancun raggiungeremo un accordo globale e vincolante, ma - ha avvertito il Ministro - sarebbe assolutamente irresponsabile pensare a quella conferenza solo come ad una tappa intermedia in vista dell'appuntamento della prossima, in Sudafrica, nel 2011".

Il Ministro ha quindi sottolineato come la chiave per raggiungere un accordo sia convincere Cina, India e i Paesi in via di Sviluppo che "non è vero che la protezione dell'ambiente va a detrimento della crescita" e che anzi la diversificazione delle fonti e lo sviluppo della "green economy" conviene a tutti, anche per rilanciare l'economia. Inoltre, ha aggiunto, promuovere le energie alternative, il nucleare di ultima generazione e diversificare le fonti darebbe all'Europa più tranquillità in momenti di crisi come quello scatenato in questi giorni dal contenzioso sul gas tra Russia e Bielorussia.


Luogo:

Roma

10520
 Valuta questo sito