Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Libano, oltre due milioni di euro per le fasce più deboli

Data:

16/07/2010


Cooperazione: Libano, oltre due milioni di euro per le fasce più deboli

Proteggere le fasce più vulnerabili della popolazione libanese attraverso il sostegno alle politiche di sviluppo locale: è l’obiettivo dell’accordo firmato a Beirut dall’Ambasciatore Gabriele Checchia e dal Ministro per gli Affari Sociali libanese, Salim Sayegh, finanziato dalla Cooperazione Italiana per un valore di due milioni e 200 mila euro. L’iniziativa contribuirà anche alla promozione di una strategia nazionale e al sostegno ai servizi locali a favore delle fasce bisognose di maggior tutela (minori e donne) in tre municipalità campione del Paese, promuovendo altresì attività di prevenzione e di contrasto di tutte le forme di sfruttamento.

L’obiettivo sarà perseguito attraverso una strategia integrata che coinvolgerà le istituzioni centrali, con il rafforzamento delle capacità del Ministero degli Affari Sociali (Mosa), e a livello locale con un approccio partecipativo della società civile e del settore privato, avvalendosi delle best practice presenti nel nostro Paese. Nello specifico l’iniziativa permetterà al Mosa, con la collaborazione del Ministero degli Interni e delle Municipalità, di sviluppare il modello delle Città amiche dei bambini e delle bambine; realizzerà una revisione delle norme e la ricerca nazionale relativa alle forme di sfruttamento dei minori e dei giovani, e creerà un servizio di ascolto e assistenza a livello nazionale per la protezione delle fasce vulnerabili.


Luogo:

Roma

10586
 Valuta questo sito